Google+
Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  

Benvenuti in sunelweb

Questo sito è semplicemente una raccolta di appunti, sintesi di opere letterarie e note critiche che si intende condividere con chiunque sia interessato alla storia, alla letteratura e agli altri argomenti qui trattati. Non ha pretese di erudizione e non si pone come strumento enciclopedico, ma soltanto come una raccolta di materiale, frutto di studi continuati. ..ci auguriamo possa essere utile a qualcuno ..

Pinterest

Hanno scritto ...


Conviene, a chi nasce, molta oculatezza nella scelta del luogo, dell'anno e dei genitori. (Gesualdo Bufalino)

Approfondimenti

Ultimi aggiornamenti

Opere letterarie in breve

Proposta casuale

Icario


Spartano, figlio di Periere e Gorgofone, fratello di Ippocoonte e Tindaro.
Ippocoonte cacciò da Sparta i fratelli che rifugiarono presso Testio a Pleurone. Quando Eracle uccise Ippocoonte Tindaro tornò a Sparta mentre Icario rimase in Acarnania, oppure tornò con il fratello, a seconda delle fonti.
Icario sposò la ninfa Peribea dalla quale nacquero Toante, Demasippo, Imensimo, Alete, Perileo e Penelope, la sposa di Odisseo.
In età matrimoniale Penelope ebbe molti pretendenti e Icario per evitare contese indisse una gara nuziale che fu vinta da Odisseo ma quando gli sposi stavano per lasciare Sparta Icario pregò la figlia di rimanere con tale insistenza che Odisseo lasciò la decisione alla moglie.
Arrossendo e velandosi il volto Penelope disse di voler andare con il marito. Icario la lasciò partire ed eresse una statua al Pudore.