Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  

CHARLES DICKENS

OLIVER TWIST


Oliver Twist nasce nell'ospizio muinicipale di una città inglese che non viene nominata.
La madre, di cui nessuno conosce l'identità, muore subito dopo il parto ed Oliver viene affidato all'orfanotrofio gestito dalla signora Mann che specula sulle pensioni pagate dal municipio facendo vivere i suoi assistiti in condizione di miseria e denutrizione.
Giunto al nono compleanno Oliver deve per legge lasciare l'orfanotrofio e viene riportato nell'istituo ove è neto dal signor Bumble, il mazziere municipale, un piccolo funzionario del comune, vanitoso e violento.
L'istituto è una Work House come previsto dalla Poor Law Amedment Act emanata pochi anni prima della pubblicazione del romanzo.
Gli ospiti sono tenuti a lavorare per coprire le spese del proprio sostentamento e sono liberi di andare o rimanere. Di fatto sono pesantemente sfruttati dai funzionari che amministrano la casa.
Quando Oliver, dopo aver consumato la propria razione di "farinata", chiede di averne ancora suscita meraviglia e scandalo, viene rinchiuso e punito e viene offerto un compenso a chi sia disposto ad adottarlo per liberare l'istituto della sua sediziosa presenza.
Il primo a presentarsi è lo spazzacamino Gamfield ma il personaggio appare troppo truce perfino al distratto giudice che si occupa della vicenda e l'adozione viene rifiutata. Oliver viene quindi affidato a Mr. Sowerberry, un impresario di pompe funebri che sfrutterà l'aspetto patetico del ragazzo per ottenere effetti commoventi durante i funerali.
Ancora una volta malnutrito, picchiato e perseguitato da Noah Claypole e da Charlotte, due dipendenti di Sowerberry, Oliver fugge alla volta di Londra dove spera di poter vivere dignitosamente e di trovare un lavoro onesto.
Il viaggio a piedi è lunghissimo e massacrante, Oliver lo compie elemosinando il cibo e dormendo all'addiaccio. Giunto alle porte della città incontra un giovane malfattore, Jack Dawkins detto il Volpone che lo conduce dal vecchio ebreo Fagin, capo della banda di giovani ladruncoli.
Questo losco individuo educa i suoi ragazzi al furto ed incassa buona parte del ricavato delle loro imprese. In casa di Fagin Oliver Trist conosce Charly Bates, le giovani Bet e Nancy ed altri membri della banda.
Quando Fagin lo ritiene pronto, l'ingenuo Oliver viene mandato per la prima volta in strada con il Volpone e Bates che ovviamente si dedicano alle loro destrezze, ma quando un signore, accorgendosi di essere borseggiato, prende a gridare contro di loro, i due si danno alla fuga ed Oliver viene arrestato e ritenuto colpevole.
Lo scagiona la testimonianza di un libraio che ha visto fuggire i veri ladri e la vittima del tentato scippo, il signor Brownlow, impietosito dall'apetto miserevole e febbricitante del ragazzo lo porta alla sua casa e lo affida alle cure della governante signora Bedwin.
Finalmente Oliver conosce un periodo di serenità: curato e nutrito dalla signora Bedwin è fatto oggetto di attenzioni mai ricevute in precedenza, tuttavia la felicità è di breve durata perché alla prima occasione gli accoliti di Fagin lo catturano e lo riportano al covo della banda.
Fa la sua comparsa anche il violento Sikes, un ladro adulto e robusto, socio in affari di Fagin ed amante di Nancy.
Oliver viene costretto a partecipare con Sikes ad una rapina nella villa della signora Maylie, un'anziana e facoltosa vedova che vive con la giovane Rose da lei adottata. Scoperto e ferito da uno dei domestici della casa, Oliver viene catturato mentre Sikes ed un altro compare riescono a fuggire.
Oliver rischia di essere imprigionato da Blathers e Duff, due poliziotti intervenuti per indagare sulla rapina, ma il Dr. Losberne, medico ed amico della famiglia Maylie, riesce a scagionarlo ed egli rimane nella casa amorevolmente curato da Rose.
Oliver, che di nuovo ha ritrovato la serenità, tenta di rintracciare il signor Brownlow ma le ricerche portano alla triste scoperta che questi è partito per le Indie.
Intanto un oscuro personaggio che si fa chiamare Monks trama in segreto con Fagin.
Costui rintraccia il mazziere Bumble che intanto ha sposato la signora Corney responsabile della work house in cui è nato Oliver ed è divenuto direttore dello stesso istituto.
Monks ottiene a pagamento dai due informazioni sulla nascita di Oliver che la signora Bumble aveva avuto da una vecchia infermiera morente.
Nel frattempo Nancy, colta dai rimorsi, prende contatti con Rose e con il dottor Losberne e svela loro le trame di Fagin, Sikes e Monks ed i pericoli che minacciano Oliver.
Ma le sue parole vengono ascoltate da Noah Claypole, divenuto spia di Fagin, il quale le riferisce all'ebreo e a Sikes. Quest'ultimo in uno scoppio d'ira uccide Nancy ma muore nel tentativo di sfuggire alla cattura.
Le indagini condotte da Brownlow, che è tornato in patria, con l'aiuto dell'amico Grinwig e del dr. Losberne, portano infine a conoscere la verità sulle origini di Oliver e sull'identità di Monks.
Il padre di Monks, dopo essersi separato dalla moglie, aveva amato una giovane ma era morto improvvisamente lasciandola incinta di Oliver.
Monks e sua madre avevano distrutto il testamento dell'uomo che destinava i suoi averi al nascituro ed avevano perseguitato la gestante e sua sorella che, si scopre, altri non era che la giovane Rose.
Nelle ultime pagine del romanzo viene narrato il destino di ogni personaggio: Oliver divide l'eredità con Monks (che dilapiderà la sua parte) e viene adottato dalla signora Maylie; Rose sposa Harry figlio della signora Maylie, Brownlow, Losberne e Grimwig divenuti ottimi amici finiscono col trasferirsi tutti nei pressi delle case di Oliver e di Rose.
Quanto a Fagin viene impiccato, il Volpone condannato ai lavori forzati, Claypole diventa un informatore della polizia e Barnes si redime e si dedica all'agricoltura.