Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  

John William Polidori

Il Vampiro


Composto nel 1816 questo racconto anticipò il più famuso Dracula di Bram Stoker. Polidori si trovava in vacanza sul lago di Ginevra con lord Byron, del quale era allora segretario e con Mary Bysshe Shelley quando un periodo di piogge torrenziali bloccò i viaggiatori per due settimane. In quegli stessi giorni Mary Shelley compose il suo Frankenstein.

La narrazione è ambientata a Londra dove da qualche tempo ha fatto la sua comparsa in società un personaggio misterioso, Lord Ruthven. Di bell'aspetto ed affascinante costui attrae l'attenzione di tutti ed in particolare delle signore ma sembra non interessarsi a nessuno e mantiene un atteggiamento distaccato ed assente.
Un giovane ereditiero di nome Aubrey rimane molto colpito dal Lord Ruthven e tenta in ogni modo di entrare in confidenza con lui, quando infine gli confida di aver deciso di partire per un viaggio in Europa (era usanza che i giovani di buona famiglia facessero questa esperienza) Lord Ruthven, anche egli in partenza gli propone di unirsi a lui.
Il giovane accetta con entusiasmo ma durante il viaggio ha modo di notare che il comportamento di Lord Ruthven è tutt'altro che esemplare. Egli ha la strana abitudine di elargire ricche elemosine a qualsiasi malvivente gliene faccia richiesta mentre mette brutalmente alla porta i poveri onesti che osino bussare.
E' inoltre molto dedito al gioco d'azzardo, vince e perde grosse somme senza mai mostrare alcuna emozione, ma sembra che il suo vero interesse sia quello di portare l'avversario alla completa rovina economica.
Quando i due viaggiatori giungono a Roma iniziano a frequentare un elegante salotto e Lord Ruthven tenta di circuire la figlia della padrona di casa. Aubrey, che ha ormai capito la malvagia natura del suo compagno, mette in guardia la sua ospite contro di lui e comunica a Lord Ruthven la sua intenzione di proseguire il viaggio da solo.
Aubrey si trasferisce quindi in Grecia dove si dedica per qualche tempo ad interessi archeologici e dove conosce la giovane Iante, una ragazza del luogo particolarmente graziosa della quale si innamora.
Gli abitanti del luogo parlano spesso a Aubrey di presenze demoniache nella regione mettendolo in guardia dal rimanere da solo di notte nei boschi, ma Aubrey non li ascolta credendo si tratti di superstizioni. Attardatosi involontariamente durante un'escursione, tuttavia, viene colto da un temporale e cerca rifugio in una casupola dove viene aggredito e perde i sensi.
Al risveglio lo attende la triste scoperta del cadavere dissanguato di Iante, intanto sono giunte persone alla ricerca della ragazza scomparsa e Aubrey deve suo malgrado ammettere che le esortazioni della gente avevano fondamento. Sconvolto dall'esperienza Aubrey si ammala e viene raggiunto da Lord Ruthven che, mutato completamente atteggiamento, si prende cura di lui con grande sollecitudine fino a recuperare la stima dell'amico.
I due continuano insieme le escursioni archeologiche ma Lord Ruthven recupera gradualmente il suo vecchio stile preoccupando nuovamente il compagno. Durante una nuova gita Aubrey e Ruthven vengono aggrediti dai briganti e Ruthven viene ferito.
I due rimangono in ostaggio mentre uno dei briganti si reca ad incassare un riscatto con una lettera di Aubrey, durante questa reclusione Ruthven muore dopo aver fatto giurare all'amico che avrebbe atteso un anno ed un giorno prima di comunicare la sua fine in Inghilterra.
Durante il viaggio di ritorno Aubrey passa da Roma dove viene a sapere che la ragazza che Ruthven aveva fatto oggetto delle sue attenzioni è scomparsa e la famiglia è in rovina.
Aubrey torna in Inghilterra dove lo attende la sorella, anche lei giovane, ingenua ed attraente, che lo accoglie con grande affetto, ma Aubrey è spesso turbato dal ricordo di Ruthven e dalla frequente sensazione di sentire la sua voce che gli ricorda il giuramento.
Quando la sorella compie diciotto anni Aubrey la accompagna ad un ricevimento per presentarla in società ed ha la terrificante sorpresa di incontrare Lord Ruthven di nuovo vivo.
Nei mesi che seguono Aubrey cade in grande depressione, si ritira in solitudine, vaga da solo nelle campagne ed infine viene creduto pazzo dai suoi tutori che finiscono con il rinchiuderlo nel suo appartamento con la stretta sorveglianza di un medico e della servitù.
Quando si rende conto che il termine del giuramento è quasi giunto Aubrey sembra riprendersi ma proprio allora viene a sapere che la sorella sta per sposare Lord Ruthven. Si tratterebbe di rimandare le nozze di un solo giorno perché Aubrey possa denunciare Ruthven senza violare il giuramento ma egli non riesce a convincere i suoi tutori che sono convinti che il giovane sia impazzito.
Il giorno el matrimonio Aubrey riesce a fuggire e tenta di interrompere la cerimonia ma viene intercettato da Ruthven che lo riconsegna ai suoi guardiani. Compiuto il rito gli sposi partono in carrozza.
Aubrey viene colpito da un ictus ma riesce a sopravvivere fino alla scadenza del giuramento e a raccontare la sua storia ai tutori prima di spirare. I tutori si precipitarono in soccorso della signorina Aubrey , ma quando giunsero era ormai troppo tardi. Lord Ruthven era scomparso e la sorella di Aubrey aveva appagato la sete di un vampiro.