Google+
Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  

Aurelio Vittore

VITE E COSTUMI DEGLI IMPERATORI ROMANI



OTTAVIANO




TIBERIO




CALIGOLA




CLAUDIO




NERONE




GALBA




OTONE




VITELLIO




VESPASIANO




TITO




DOMIZIANO




NERVA




TRAIANO




ADRIANO




ANTONINO PIO




MARCO AURELIO




COMMODO




DIDIO GIULIANO




SETTIMIO SEVERO




CARACALLO




MACRINO E DIAUDOMENO




ELIOGABALO




SEVERO ALESSANDRO




MASSIMINO




GORDIANO




FILIPPI




DECII




VIRIO GALLO




VALERIANO




GALIENO




CLAUDIO




QUINTILIO




AURELIANO




TACITO




FLORIANO




PROBO




CARO




DIOCLEZIANO

Originario della Dalmazia, si chiamava Diocle e mutò il suo nome in Diocleziano quando divenne imperatore.
Regnò venticinque anni nominando suo collega Massimiano Erculeo e cesari Costanzo e Galerio. Fece sposare Teodora figliastra di Massimiano a Costanzo che ripudiò la prima moglie.
In quel periodo si fecero proclamare imperatori Carausio in Gallia, Achilleo in Egitto e Giuliano in Italia, i primi due furono uccisi, l'ultimo si suicidò pugnalandosi e gettandosi nel fuoco.
Diocleziano depose il titolo imperiale per invecchiare nei suoi possedimenti di Salona. Rifiutò la proposta di quanti gli chiedevano di tornare al potere, ma quando fu accusato da Costantino e da Licinio di aver protetto Massenzio e di aiutare Massimino, temendo di essere ucciso violentemente preferì prendere il veleno e morì a sessantotto anni dopo averne vissuti nove come privato.
Costanzo e Galerio divennero augusti mentre furono creati cesari Severo e il nipote di Massimiano, ma nello stesso tempo Costantino fu creato cesare e Massenzio, a Roma, imperatore, così Alessandro e Valente.
Severo fu ucciso da Massimiano.


MASSIMIANO




GALERIO ARMENTARIO




GALERIO MASSIMINO




ALESSANDRO




COSTANTINO




ANNIBALIANO, COSTANTE, COSTANZIO




COSTANZIO




SILVANO




GIULIANO




GIOVINIANO




VALENTINIANO




VALENTE




TEODOSIO