4/vgF0McT6WBi1RPOKg40mK96lk1bJq1dTncfbVzjMYsVgdkLfU3L2ZoQ

Sunelweb
    
Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Salonicco



Città della Grecia, capoluogo della Periferia della Macedonia Centrale, situata sul Golfo Termaico all'inizio della Penisola Calcidica.
Il suo territorio ha una superficie di 19 kmq., la popolazione è di circa 364.000 abitanti ma sale a circa un milione se si considera l'area urbana.

Cenni storici
Salonicco corrisponde all'antica Tessalonica fondata nel 315 a.C. dal re dei Macedoni Cassandro, cognato di Alessandro Magno.
Passata sotto il dominio romano nel 146 a.C. fu capoluogo di un distretto ed ebbe grande importanza commerciale per la sua posizione sulla via di Bisanzio.
Nel 42 a.C. ottenne la condizione di città libera per l'aiuto fornito ad Ottaviano e Antonio contro Bruto e Cassio.
Nel secoli successivi fece parte dell'Impero d'Oriente e nel 390 vi si verificà una strage ordinata dall'imperatore Teodosio I a seguito di una ribellione.
Dotata di una consistente comunità ebraica, Tessalonica fu fra le prime città interessate dal Cristianesimo e fu visitata anche da San Paolo che predicò nella sua sinagoga.
Nel sesto secolo fu attaccata dagli Slavi, infatti nel 550 Giustiniano richiamò dall'Italia il generale Germano proprio per difendere Salonicco da questi aggressori che non riuscirono a conquistarla ma vi stabilirono comunque una comunità.
Nel 904 fu conquistata dai Musulmani, nel 1185 dai Normanni.
Dopo la Quarta Crociata passò a far parte dell'impero latino sotto Baldovino I che la cedette a Bonifacio I del Monferrato e nel 1224 fu occupata dal despota dell'Epiro Michele Ducas.
Tornata ai Bizantini nel 1246 venne venduta nel 1423 alla Repubblica di Venezia ma nel 1430 fu conquistata dagli Ottomani sotto i quali rimase fino al 1912.
Nel 1917 fu distrutta da un grande incendio e successivamente ricostruita in stile occidentale.
Nel 1922 si stabilirono a Salonicco numerosi gruppi di Greci espulsi dalla Turchia (Guerra Greco-Turca).
Dal 1941 al 1944 fu occupata dai Nazisti.
Nel 1978 fu colpita da un grave terremoto.



Riferimenti letteratura:
  • Erodoto - Storie
  • Plinio il Vecchio - Storia Naturale
  • Agostino di Ippona - La città di Dio
  • Ludovico Antonio Muratori - Annali d'Italia dal principio dell'era volgare



  • Indice sezione