4/vgF0McT6WBi1RPOKg40mK96lk1bJq1dTncfbVzjMYsVgdkLfU3L2ZoQ

Sunelweb
    
Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Sancha d'Aragona



Figlia illegittima di Alfonso II re di Napoli e della nobildonna napoletana Trusia Gazullo, nacque a Gaeta nel 1478.
A nove anni venne fidanzata con Onorato Gaetani, cortigiano del nonno Ferrante I ma in seguito il fidanzamento venne annullato..
Nel 1493 Sancha sposò Goffredo Borgia, figlio del papa Alessandro VI. Il matrimonio venne concordato su proposta di Alfonso II che alla morte del padre Ferrante I promise al pontefice grandi benefici per i figli per evitare che favorisse i suoi rivali francesi.
Lo sposo aveva tredici anni, tre meno di Sancha. Alla sfarzosa cerimonia matrimoniale seguì quella dell'incoronazione di Alfonso II. Goffredo fu nominato dal suocero cavaliere, principe di Squillace e conte di Coriata.
Nel 1496 Goffredo e Sancha si trasferirono a Roma su richiesta di Alessandro VI e la principessa divenne presto amante del cognato Cesare Borgia.
Nel 1498 il legame fra la casa regnante di Napoli ed i Borgia venne rafforzato da un altro matrimonio, quello fra la figlia del papa Lucrezia Borgia e Alfonso duca di Bisceglie fratello di Sancha, il quale venne assassinato due anni dopo dai sicari di Cesare Borgia.
Venuta in contrasto con Alessandro VI, Sancha fu allontanata da Roma per un periodo e al suo rientro fu imprigionata in Castel Sant'Angelo per essersi opposta alle nuove alleanze del papa con i Francesi.
Dopo una relazione con il cugino Ippolito d'Este, ne intrecciò un'altra con Prospero Colonna con il quale tornò a Napoli dopo la prigionia romana.
Trascorse gli ultii suoi anni a Napoli prendendosi cura del piccolo Rodrigo d'Aragona, figlio di Alfonso di Bisceglie e di Lucrezia.
Morì nel 1506.


Indice sezione