4/vgF0McT6WBi1RPOKg40mK96lk1bJq1dTncfbVzjMYsVgdkLfU3L2ZoQ

Sunelweb
    
Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Alesia



Alesia era una città della Gallia, situata in posizione ancora discussa probabilmente sulla cima del monte Auxois dove sono stati ritrovati resti di fortificazioni presso Alise-Sainte-Reine in Borgogna.
L'antica Alesia deve la sua fama all'assedia di cui fu cinta da Giulio Cesare nel 52 a.C.
Nella città, che era ben fortificata, si trovava Vercingetorige che vi era giunto dopo la sconfitta subita nel territorio dei Lingoni. Contando di avere prevviste per resistere a lungo, Vercingetorige aveva mandato a chiamare le popolazioni sue alleate che erano in grado di inviare un forte esercito.
Rendendosi conto che stava pre trovarsi preso fra gli assediati e i loro soccorritori, Cesare fece costruire con grande celerità due cinte fortificate a protezione delle sue legioni. Si rivolse quindi contro quanti lo attaccavano dall'esterno con le spalle protette dalla cinta più interna e vinse con tale rapidità che secondo Plutarco (Vita di Cesare) quando gli assediati si resero conto di quanto stava accadendo la battaglia era già finita.
Ormai privo di soccorsi nei quali sperare e di provviste per continuare a resistere, Vercingetorige si arrese.


Riferimenti letteratura:
  • Plutarco - Alessandro e Cesare



  • Indice sezione