Google+
Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 
Matrimoni - Unioni:
  • Sibilla di Gerusalemme
  • Guido di Lusignano



    Figlio di Ugo VIII di Lusignano, nacque nel 1150 nel Poitou. Esiliato con i fratelli per aver commesso un omicidio, arrivò a Gerusalemme intorno al 1174.
    Suo fratello Amalrico II sposò la figlia di Baldovino di Ibelin e divenne connestabile del Regno di Gerusalemme.
    Nel 1180 Guido sposò Sibilla d'Angiò, sorella di Baldovino IV re di Gerusalemme, ed ebbe i feudi di Giaffa e di Ascalona, nel 1182 convinse il cognato, che era in cattive condizioni di salute, a nominarlo reggente.
    Baldovino IV morì nel 1185 e la corona passò a Baldovino V figlio di Sibilla avuto dal precedente marito Guglielmo Lungaspada di Monferrato. Baldovino V, che aveva solo sette anni, morì dopo un anno e Sibilla fu incoronata regina di Gerusalemme dal patriarca Eraclio.
    Re consorte, Guido decise di attaccare Saladino che stava assediando Tiberiade ma il suo esercito fu annientato da quello turco e Guido stesso fu fatto prigioniero.
    Saladino conquistò quindi Gerusalemme e il 3 ottobre 1187 entrò trionfalmente in città mentre Guido rimaneva prigioniero a Damasco.
    Nel 1188 Guido e Sibilla furono lasciati liberi di riparare a Tiro. Saladino liberava Guido in cambio dell'impegno di non ritornare in armi ma Guido non mantene la promessa e assediò San Giovanni d'Acri mentre Sibilla e le loro due figlie morivano per un'epidemia.
    La morte di Sibilla privò Guido del suo status di re consorte. A questo punto Guido entrò in competizione con Corrado del Monferrato, fratello del primo marito di Sibilla, che aveva sposato Isabella di Courtenay legittima erede del regno di Gerusalemme.
    In occasione di un nuovo tentativo di liberare San Giovanni d'Acri, Guido salvò la vita di Corrado e i due rivali raggiunsero un accordo che assegnava la corona a Corrado ma lasciava a Guido i privilegi regali. Rinunciando definitivamente a Gerusalemme Guido accettò di diventare signore di Cipro, isola che gli fu ceduta dai Templari che a loro volta l'avevano avuta da Riccardo Cuor di Leone.
    Guido di Lusignano morì a Nicosia nel 1194 senza lasciare eredi e l'isola passò al fratello Amalrico.
    Corrado di Monferrato era stato assassinato nel 1192 e Isabella sposò Enrico II di Champagne che a sua volta morì nel 1197. Quando nel 1198 Isabella si sposò per la quarta volta con Amalrico II fratello di Guido il regno di Gerusalemme tornò ai Lusignano.


    Riferimenti letteratura:
  • Francesco Cassini da Perinaldo - Storia di Gerusalemme


    Vedi anche:
  • Regno latino di Gerusalemme



  • Indice sezione