4/vgF0McT6WBi1RPOKg40mK96lk1bJq1dTncfbVzjMYsVgdkLfU3L2ZoQ

Sunelweb
    
Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Batavi



Tribù guerriera facente parte del popolo dei Catti che abitava una zona del delta del Reno negli attuali Paesi Bassi.
Alleati dei Romani dai tempi di Giulio Cesare, intorno al 55 a.C. furono insediati in un'isola del delta al fine di proteggere il confine settentrionale dell'impero. I reperti archeologici hanno permesso di individuare le sedi abitative dei Batavi confermando la tesi di un insediamento relativamente tardo in siti precedentemente occupati da altre popolazioni.
Particolarmente abili nelle attività militari, i Batavi furono spesso impiegati nell'esercito romano. Combatterono contro Arminio ai tempi di Germanico, sotto Caligola costituirono la guardia del corpo dell'imperatore, nel 61 combatterono contro i Britanni sotto Nerone.
Nel 70 scoppiò la ribellione dei Batavi. Gaio Giulio Civile, principe batavo naturalizzato romano e veterano della guerra in Britannia, fu arrestato insieme al fratello con l'accusa di sedizione. Il fratello venne giustiziato e Giulio Civile, in quanto cittadino romano, inviato al cospetto dell'imperatore e più tardi assolto da Galba.
Al momento opportuno Civile cavalcò il malcontento della sua gente dovuto agli eccessivi arruolamenti (si era nell'anno dei quattro imperatori), simulò di voler aiutare Vespasiano nella lotta contro Vitellio ma in realtà sobillò la rivolta che si estese rapidamente anche alle popolazioni limitrofe e ai corpi ausiliari che militavano nella regione.
Vespasiano, divenuto imperatore, affidò a suo genero Quinto Petilio Ceriale il compito di riprendere il controllo della situazione. Ceriale riuscì a sconfiggere i rivoltosi che avevano già battuto quattro legioni romane grazie alla rapidità con cui valicò le Alpi cogliendo il nemico di sorpresa.
Mancandoci parte del racconto di Tacito ignoriamo i particolari della conclusione della rivolta ma sappiamo che successivamente i Batavi continuarono a servire nell'esercito romano e a godere dell'esenzione dei tributi ottenuta da Cesare. Pare inoltre che le trattative portarono ad un ridimensionamento dei contingenti batavi arruolati dai Romani.


Riferimenti letteratura:
  • Tacito - Storie




  • Indice sezione