Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Terra di Lavoro



Regione storica dell'Italia Meridionale il cui territorio comprendeva parte della Campania, del Basso Lazio e del Molise.
Anticamente la regione era denominata Liburia, probabilmente dai Leborini, popolazione citata da Plinio il Vecchio.
La denominazione di Terra di Lavoro risale al Medioevo. Sotto i Longobardi la regione corrispondeva approssimativamente alla contea di Capua, mentre raggiunse maggiore espansione nel XII secolo ad opera dei Normanni.
Furono i Normanni a dividere la Campania in tre giustizierati, uno dei quali era appunto la Terra di Lavoro che fu riconfigurato nel 1221 da Federico II come Giustizierato del Molise e della Terra di Lavoro.
Nel 1229 il regno degli Svevi venne invaso dalle truppe inviate dal papa Gregorio IX, fiero avversario di Federico II, che conquistarono varie località della Terra di Lavoro poi riprese dall'imperatore.
Al dominio degli Svevi seguì quello degli Angioini, durante il quale la regione fu governata da un viceré, fu poi la volta degli Aragonesi< e in genere la Terra di Lavoro condivise il corso storico della Campania.
La provincia fu abolita il 2 gennaio 1927 e il suo territorio fu suddiviso fra Napoli, Benevento, Campobasso, Frosinone e Roma.


Riferimenti letteratura:
  • Plinio il Vecchio - Storia Naturale
  • Ludovico Antonio Muratori - Annali d'Italia dal principio dell'era volgare




  • Indice sezione