4/vgF0McT6WBi1RPOKg40mK96lk1bJq1dTncfbVzjMYsVgdkLfU3L2ZoQ

Sunelweb
    
Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Mauretania



La regione anticamente occupata dai Mauri comprendeva l'attuale Marocco e una parte dell'Algeria.
I Mauri intrattennero rapporti con i Cartaginesi e con i Numidi ma nella guerra contro Giugurta aiutarono i Romani che ricompensarono il re Bocco I annettendo nuovi territori alla Mauretania.
Durante la guerra civile romana i Mauri sostennero Cesare contro Pompeo e nel 45 a.C. combatterono per lui a Munda. In quel periodo il regno di Mauretania era divisa in due parti che facevano capo ai fratelli Bocco II e Bogud. Bogud parteggiò per Marco Antonio, Bocco II per Ottaviano e quando Bogud passò in Spagna per aiutare Antonio nell'assedio di Cadice venne privato del potere da una rivolta scoppiata in patria e nel 38 a.C. il regno fu riunificato sotto Bocco II che morendo nel 33 a.C. lo lasciò ai Romani.
Nel 25 a.C. Ottaviano affiò la Mauretania a Giuba II che la governò fino al 23 d.C.
Gli successe il figlio Tolomeo che fu ucciso nel 40 per ordine di Caligola.
Da allora la storia della Mauretania fu caratterizzata da continue ribellioni che impegnarono costantemente gli eserciti romani.
Nel 292, con l'istituzione della Tetrarchia, la Mauretania fu assegnata a Costanzo Cloro, ma negli anni successivi per domare le varie rivolte intervenne anche Massimiano che govvernava il resto dell'Africa.
Dopo la caduta dell'impero la regione fu conquistata dai Vandali ai quali i Mauri si sottomisero aiutandoli in più occasioni nella lotta contro l'impero d'Oriente.


Riferimenti letteratura:
  • Ludovico Antonio Muratori - Annali d'Italia dal principio dell'era volgare


  • Indice sezione