Google+
Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Giuseppe Berto



Giuserppe Berto nacque a Mogliano Veneto il 27 dicembre 1914, studiò a Treviso poi alla facoltà di lettere dell'Università di Padova.
Dal 1935 al 1938 partecipò come volontario alla guerra di Abissinia e, tornato in Italia, conseguì rapidamente la laurea.
Dopo aver insegnato per qualche tempo tornò a combattere in Africa e nel 1943 fu fatto prigioniero dagli Americani. Durante la prigionia negli U.S.A. scrisse i romanzi Le opere di Dio e Il cielo è rosso e alcuni racconti.
Edito da Longanesi, Il cielo è rosso fu un grande successo ma non così la successiva opera di Berto che finì con l'ammalarsi di una grave forma di nevrosi dalla quale si riprese solo negli anni sessanta.
Nel 1964 pubblicò Il male oscuro che vinse il Premio Campiello e il Premio Viareggio. in questo romanzo lo scrittore racconta la sua malattia e le terapie psicoanalitiche alle quali si sottopose.
Nel 1970, dopo un lungo periodo di inattività, scrisse la sceneggiatura del film Anonimo Veneziano. Nel 1974 vinse il Premio Bancarella con Oh! Serafina.
Giuseppe Berto è morto di cancro il 1 novembre 1978 a Roma. In sua memoria nel 1988 è stato istituito il Premio Giuseppe Berto.

Opere (elenco tratto da Wikipedia)
Il cielo è rosso, Milano, Longanesi, 1946.
Le opere di Dio, Roma, Macchia, 1948; Milano, A. Mondadori, 1980.
Il brigante, Torino, Einaudi, 1951; Milano, Longanesi, 1961; Milano, Rusconi, 1974.
Guerra in camicia nera, Milano, Garzanti, 1955; 1967.
Un po' di successo, Milano, Longanesi, 1963.
Il male oscuro, Milano, Rizzoli, 1964.
L'uomo e la sua morte. Dramma in due parti, Brescia, Morcelliana, 1964.
La fantarca, Milano, Rizzoli, 1965.
L'inconsapevole approccio; Le opere di Dio, Milano, Nuova accademia, 1965.
La cosa buffa, Milano, Rizzoli, 1966.
L'opera completa del Canaletto, presentazione di Giuseppe Berto, apparati critici e filologici di Lionello Puppi, Milano, Rizzoli, 1968.
Anonimo veneziano. Testo drammatico in due atti, Milano, Rizzoli, 1971.
Modesta proposta per prevenire, Milano, Rizzoli, 1971.
La Passione secondo noi stessi. Un atto preceduto da un prologo, Milano, Rizzoli, 1972.
La Puglia di Adolfo Grassi, a cura di, Verona, Ghelfi, 1972.
Oh, Serafina! Fiaba di ecologia, di manicomio e d'amore, Milano, Rusconi, 1973.
È forse amore, Milano, Rusconi, 1975.
Intorno alla Calabria. Scritti diversi di autori diversi che si pubblicano in occasione della mostra di oggetti e sculture di civiltà contadina organizzata a Capo Vaticano nell'osteria Angiolone da Giuseppe Berto, agosto 1977, Vibo Valentia, Grafica Meridionale, 1977.
La gloria, Milano, A. Mondadori, 1978.
Colloqui col cane, Venezia, Marsilio, 1986. ISBN 88-317-4854-8.
La colonna Feletti. I racconti di guerra e di prigionia, Venezia, Marsilio, 1987. ISBN 88-317-5006-2.
Appuntamenti a mezzanotte e altri racconti, Milano, A. Mondadori scuola, 1993. ISBN 88-247-0394-1.
È passata la guerra e altri racconti, Milano, A. Mondadori scuola, 1993. ISBN 88-247-0406-9.
Il mare da dove nascono i miti, Vibo Valentia, Monteleone, 2003.
Critiche cinematografiche 1957-1958, Vibo Valentia, Monteleone, 2005.
Elogio della vanità. Ovvero vediamo un po' come siamo combinati malamente. Studio psicologico sul successo da esibizionismo, Vibo Valentia, Monteleone, 2007. ISBN 88-8027-106-7; Lamezia Terme, Settecolori, 2013. ISBN 978-88-96986-09-7.
Soprappensieri. Tutti gli articoli (1962-1971), a cura di Luigi Fontanella, Torino, Aragno, 2010. ISBN 978-88-8419-433-6
Tutti i racconti, Milano, BUR contemporanea, 2012. ISBN 978-88-17-05860-5.


Indice sezione