Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Trezene



Antica città dell'Argolide, presso il Golfo Saronico.
Abitata già in tempi molto antichi da genti attiche alle quali si unirono i Dori intorno al decimo secolo a.C., Trezene fu sempre città indipendente e la sua buona posizione geografica favorì il suo sviluppo già in età remote.

Cenni storici
Gli abitanti di Trezene parteciparono alla fondazione della colonia di Sibari in Calabria e fondarono Alicarnasso in Caria.
Nel sesto secolo a.C. Trezene si alleò con Sparta ed entrò a far parte della Lega Peloponnesiaca. Durante la seconda guerra persiana accolse i profughi ateniesi sfollati da Temistocle prima della battaglia di Salamina.
La Guerra del Peloponneso la vide mantenersi fedele agli Spartani e per questo motivo fu più volte attaccata e saccheggiata dagli Ateniesi.
Nel 243 a.C. aderì alla Lega Achea della quale fece parte fino alla conquista romana del 146 a.C.

Archeologia
Rimangono parti delle mura e di un tempio del sesto secolo a.C.
E' stata inoltre rinvenuta una stele del quinto secolo con un'iscrizione relativa al decreto di evacuazione di Atene per il pericolo persiano.

Mitologia
Pitteo re di Trezene persuase il suo ospite Egeo re di Atene a unirsi alla propria figlia Etra. Ne nacque Teseo che fu allevato nella casa di Pitteo e che divenuto adulto cercò e trovò suo padre.
Quello di Teseo, eroe ateniese per antonomasia, era dunque un mito condiviso con Trezene così come altri racconti che ne dipendevano come quello di Ippolito e Fedra.
Infatti Pausania (I, 22) parla del monumento di Ippolito presso il tempio di Asclepio in Atene e del suo sepolcro a Trezene ed aggiunge inoltre che Ippolito era stato destinato dal padre a diventare re di Trezene.



Riferimenti letteratura:
  • Tucidide - La Guerra del Peloponneso
  • Igino - Fabulae
  • Plinio il Vecchio - Storia Naturale
  • Pausania - Descrizione della Grecia
  • Plutarco - Teseo e Romolo
  • Plutarco - Temistocle e Camillo



  • Indice sezione