Google+
Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Battaglia di Lepanto



La battaglia navale del 7 ottobre 1571 fra i Turchi e la lega degli stati cristiani fu combattuta al largo della costa greca nelle acque di Lepanto (Naupatto).
La flotta alleata contava oltre duecento navi conferite dalla Repubblica di Venezia, Spagna, Stato Pontificio, Firenze, Savoia, Genova, Malta. La comandava Don Giovanni d'Austria.
La Lega Santa era stata promossa da papa Pio V per intervenire in soccorso della città di Famagosta (isola di Cipro) appartenente a Venezia e reclamata dai Turchi, ma più in generale si trattava di evitare che lo stato ottomano, in costante espansione, acquisisse il controllo del Mediterraneo.
La vittoria dei cristiani fu schiacciante e i Turchi persero i due terzi delle loro navi, ebbero ottomila morti e diecimila uomini fatti prigionieri, le perdite della Lega Santa furono di quindici navi e di circa settemila uomini.
Nonostante la sua importanza la vittoria non fu decisiva, gli Ottomani continuarono a insidiare i possedimenti veneziani e in generale gli stati europei, ancora nel 1683 arrivarono a minacciare Vienna, fu però significativa sul piano politico-religioso (di nuovo la cristianità unita come ai tempi delle crociate) e sul piano militare in quanto fece cadere la convinzione che i Turchi fossero imbattibili.


Indice sezione