4/vgF0McT6WBi1RPOKg40mK96lk1bJq1dTncfbVzjMYsVgdkLfU3L2ZoQ

Sunelweb
    
Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Egospotami



Piccolo fiumne del Chersoneso Tracito con la foce nell'Ellesponto presso quella che fu la città di Cissa. Il nome attuale è Cumali.
Nel settembre 405 a.C. la flotta ateniese si posizionò alla foce dell'Egospotami cercando la battaglia con la flotta spartana comandata da Lisandro che aveva recentemente conquistato Lampsaco.
Gli Spartani non accettarono la battaglia sapendo che gli Ateniesi erano privi di viveri. La stessa situazione fu ripetuta per quattro giorni e quando il quinto giorno gli Ateniesi scesero finalmente a terra in cerca di rifornimenti Lisandro attaccò immediatamente le loro navi sincronizzandosi con Torace che portava un attacco da terra.
Conone e gli altri comandanti ateniesi non riuscirono a riprendere in tempo il controllo della situazione e quasi tutte le loro navi furono catturate dal nemico.
La perdita della flotta privò gli Ateniesi dell'egemonia sul mare e la battaglia segnò la fine della Guerra del Peloponneso.


Riferimenti letteratura:
  • Aristotele - La costituzione degli Ateniesi
  • Pausania - Descrizione della Grecia
  • Plutarco - Vite di Lisandro e Silla





  • Indice sezione