Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Storia Italiana in età romana



La regione centrale appenninica era atitata dalle popolazioni derivate dagli Umbri. Questi, stabilitisi nell'Italia Settentrionale secoli prima, erano stati sospinti più a sud dagli Etruschi e si erano stanziati fra l'Appennino e il litorale adriatico dividendosi in vari gruppi che comprendevano Sabini, Picenti, Peligni, Marsi e altri.
I Sabini contribuirono alla formazione della più antica popolazione romana se è vero che una tribù originaria, quella dei Tizi, risaliva a un gruppo di Sabini stanziati sul Quirinale in età arcaica. La guerra dei Sabini contro i Romani ebbe inizio nel quinto secolo, quando si spinsero fino alle porte di Roma, e proseguì in modo più o meno discontinuo fino al 290 a.C. quando attennero la cittadinanza.
Durante i primi secoli dell'età romana l'attuale Toscana fu abitata dal popolo degli Etruschi che discendevano dalla civiltà villanoviana esistita in Emilia Romagna fra il decimo e l'ottavo secolo a.C. I Villanoviani si erano fusi con altre genti cacciate dai Cimmeri dall'Asia Minore intorno al 700 a.C. Questa unione comportò una notevole evoluzione culturale e tecnologica originando la civiltà etrusca.
Produttori di pregiati manufatti in metallo e in ceramica, gli Etruschi aprirono vie di terra per agevolare i loro commerci con le colonie greche del meridione passando nei pressi di Roma. Ciò portà a una progressiva infiltrazione degli Etruschi fra la popolazione della Roma arcaica fino alla presa di potere del sesto secolo rappresentata nella tradizione dalla dinastia dei Tarquini.

In sostanza in tutto l'evo antico la storia italiana è la storia di una grande varietà di popoli che subirono numerose invasioni dall'esterno ricevendo altrettanti apporti culturali e che a partire dal settimo secolo a.C. furono gradualmente sottomesse dai Romani. La deduzione di colonie, i commerci e la generalizzazione delle leggi portò nel corso dei secoli ad omogeneizzare le popolazioni della penisola sotto la civiltà romana, fino alle Guerre Sociali che si concluse nell'88 a.C. con la concessione della cittadinanza romana a tutti gli abitanti del territorio italiano.

Tentiamo di riepilogare le fasi principali del processo di espansione di Roma in Italia:

- i racconti tradizionali relativi all'età monarchica e al primo periodo repubblicano ci parlano della conquista di Fidene e altri piccoli centri, della sottomissione dei Sabini e dei Latini e della prima guerra contro l'etrusca Veio coprendo approssimativamente gli eventi dell'ottavo e settimo secolo a.C.

- nel sesto e quinto secolo Roma sconfisse definitivamente la Lega Latina nella battaglia del Lago Regillo, seguì la sottomissione degli Ernici, Volsci, Equi e Falisci nel periodo dal 487 a.C. al 437 a.C. Durante tutto questo periodo continuarono le ostilità contro Veio.

- quarto secolo: nel 396 a.C. cadde Veio ma pochi anni dopo sopraggiunsero i Galli che nel 390 a.C. sconfissero i Romani sul fiume Allia e saccheggiarono Roma. Furono sconfitii nel 360 a.C. sull'Aniene da Tito Manlio Imperioso.

- nel 343 a.C. scoppiò la Prima Guerra Sannitica che durò fino al 341. Nel 340 si ribellarono i Latini. Nel 321 a.C. i Romani subirono la sconfitta che portò all'umiliazione delle Forche Caudine.

- dal 316 al 305 a.C. fu combattuta la Seconda Guerra Sannitica

- dal 298 al 293 a.C. fu combattuta la Terza Guerra Sannitica che si concluse con la definitiva sconfitta dei Sanniti

- dal 285 al 282 a.C. ultima guerra contro gli Etruschi, battaglia di Populonia

- dal 280 al 275 a.C. guerra contro Pirro

- dal 265 al 241 a.C. Prima Guerra Punica. I Romani conquistano la Sicilia e controllano il Mediterraneo

- dal 225 al 222 a.C. Guerra contro i Galli dell'Italia Settentrionale

- dal 219 al 202 a.C. Seconda Guerra Punica, numerose le battaglie combattute in Italia contro Annibale con il quale spesso si alleavano le popolazioni locali

- 193 a.C. - Vittoria sui Galli a Modena

- 88 a.C. - Guerra Sociale

- dall'83 all'82 a.C. - Prima Guerra Civile romana (Mario e Silla)

- dal 73 al 72 a.C. - Guerra Servile, rivolta degli schiavi

- dal 49 al 45 a.C. - Seconda Guerra Civile romana (Cesare e Pompeo)

- dal 43 al 31 a.C. - Terza Guerra Civile romana (Ottaviano e Marco Antonio)


Alla vittoria di Ottaviano su Marco Antonio seguirà la fondazione dell'Impero Romano che governerà non solo l'Italia ma l'Europa Occidentale, parte dell'Asia e dell'Africa per circa cinque secoli. La storia italiana durante il periodo imperiale è storia romana per quanto riguarda gli eventi di portata generale e storia delle singole città per gli avvenimenti locali:

- 69 d.C. - Anno dei quattro imperatori, lotte fra Galba, Otone, Vitellio e Vespasiano

- 170 d.C. - Inizio della guerra contro i Germani, assedio di Aquileia

- 260 d.C. - 269 d.C. - Battaglia di Gallieno e Claudio II contro i Goti

- 271 d.C. - Gli Alemanni invadono l'Italia, poi vengono sconfitti da Aureliano che annienta il loro esercito in ritirata

- 312 d.C. - Guerra fra Costantino e Massenzio in Italia settentrionale, si conclude il 28 ottobre 312 d.C. con la battaglia di Ponte Milvio

- 401 d.C. - 403 d.C. - Il generale Stilicone combatte l'invasione dei Visigoti costringendoli a ritirarsi dall'Italia

- 410 d.C. - I Visigoti saccheggiano Roma

- 453 d.C. - Gli Unni in Italia. Assedio e distruzione di Aquileia.

- 455 d.C. - I Vandali saccheggiano Roma

- 476 d.C. - Odoacre sconfigge Oreste e depone Romolo Augustolo. Fine dell'impero romano d'Occidente.


Indice sezione