4/vgF0McT6WBi1RPOKg40mK96lk1bJq1dTncfbVzjMYsVgdkLfU3L2ZoQ

Sunelweb
    
Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Anco Marzio



Quarto re di Roma, secondo la tradizione avrebbe regnato dal 640 a.C. alla morte avvenuta nel 616 a.C.
Nipote di Numa Pompilio e successore di Tullo Ostilio, avrebbe a lungo combattuto contro le popolazioni latine del circondario, trasferendo i popoli vinti a Roma, dove questi ultimi avrebbero dato origine alla plebe romana.
Le guerre di conquista avrebbero fruttato acquisizioni di territorio fino alle foci del Tevere, dove Anco Marzio avrebbe fondato la colonia di Ostia, a lui si dovrebbero anche le fortificazioni sul Gianicolo, il ponte Sublicio e le carceri del Campidoglio.
Ancora secondo la tradizione i suoi figli cospirarono contro Tarquinio Prisco ed infine lo uccisero per prendere il potere. Furono però esiliati e Servio Tullio, genero di Tarquinio, riuscì ad ottenere di fatto il trono fingendo che il re fosse ancora vivo.
Opinione di molti autori moderni è che si tratti di una figura storica, respingendo la supposizione che il nome Marzio o Marcio sia da connettere con Marte ed indichi dunque una divinità .


Riferimenti letteratura:
  • Tito Livio - Storia di Roma
  • Cicerone - La Repubblica
  • Dionigi di Alicarnasso - Antichità romane
  • Niccolò Machiavelli - Discorsi sopra la prima decade di Tito Livio


    Vedi anche:
  • Re di Roma


    Luoghi di Roma connessi ad Anco Marzio:
  • Ponte Sublicio
  • Gianicolo


  • Indice sezione