4/vgF0McT6WBi1RPOKg40mK96lk1bJq1dTncfbVzjMYsVgdkLfU3L2ZoQ

Sunelweb
    
Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Mare del Nord



Provenienza immagine: dalla rete
Di Halava - Opera propria using en:GRASS GIS, en:Inkscape and en:GIMP.
Compreso tra la Gran Bretagna e l'Europa continentale, il Mare del Nord ebbe grande importanza per i commerci marittimi a partire dall'epoca romana. Nel 43 d.C. i Romani conquistarono la parte meridionale della Gran Bretagna e in seguito vi fondarono colonie dando vita scambi commerciali attraverso il Mare del Nord. Dopo la caduta dell'impero romano Angli e Sassoni occuparono varie isole del Mare del Nord scacciando o sottomettendo le originali popolazioni celtiche.
Sul finire dell'ottavo secolo furono i Vichinghi ad acquisire il dominio del Mare del Nord e lo tennero fino al tardo Medioevo.
Nel 1143 fu costituita la Lega Anseatica, una grande alleanza a fini commerciali e politici fra le città dell'Europa Settentrionale che dominò per secoli le attività mercantili nel Mare del Nord e nel Mar Baltico. Nel XVI secolo i Paesi Bassi contesero la supremazia commerciale alla Lega Anseatica e la loro potenza navale divenne un pericolo per l'Inghilterra, situazione che causò le guerre anglo-olandesi del XVII secolo.
Durante la prima guerra mondiale si svolsero nel Mare del Nord numerose battaglie tra la flotta inglese e quella tedesca, minore fu il coinvolgimento di questo mare durante la seconda guerra mondiale quando le operazioni militari che vi si svolsero riguardarono più che altro l'occupazione tedesca della Norvegia.
Dagli anni sessanta del XX secolo nel Mare del Nord si svolgono intense attività di estrazione del petrolio e del metano.


Indice sezione