4/vgF0McT6WBi1RPOKg40mK96lk1bJq1dTncfbVzjMYsVgdkLfU3L2ZoQ

Sunelweb
    
Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Flavio Graziano



Figlio di Valentianano I, augusto dal 390 e imperatore romano d'Occidente dal 364.
Divise l'impero con Valentiniano II, suo fratellastro, che ebbe Italia ed Illirico e con Teodosio, imperatore d'Oriente, tenendo per se la Bretagna, la Gallia e la Spagna.
Combattè il paganesimo. Fu vinto ed ucciso da Massimo.
Su consiglio di Sant'Ambrogio abolì nel 382 i privilegi finanziari dei sacerdoti pagani, confiscando le loro rendite. Fece rimuovere dalla curia la statua della Vittoria, dea dello Stato. I senatori protestarono, guidati da Simmaco prefetto di Roma, chiedendo l'abrogazione delle misure di Graziano a Valentiniano II, la richiesta venne ripetuta nel 390 a Teodosio, ma senza successo.
Nel 393 Flaviano, cugino di Simmaco, ottenne da Eugenio l'annullamento dei decreti di Graziano. I pagani trionfavano e riprendevano culti e sacrifici. Quando Eugenio morì combattendo sul fiume Frigido, presso Aquileia, contro Teodosio la fortuna del paganesimo ebbe definitivamente termine.


Riferimenti letteratura:
  • Agostino di Ippona - La città di Dio


    Vedi anche:
  • Cronologia degli Imperatori Romani
  • Cronologia degli Imperatori di Bisanzio




  • Indice sezione