Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Gens Fabia



La gens Fabia faceva risalire le proprie origini ad Ercole. Da questa gens prese il nome la tribu Fabia istituita, secondo la tradizione, nel 494 a.C., insieme alle altre tribu rustiche.
Alla gens Fabia e a quella dei Quinzi o Quintili appartennero tutti i sacerdoti del dio Luperco, antica divinità legata alle origini di Roma, che fu celebrata nei Lupercalia fino al quinto secolo d.C.
Il nome Fabio può avere origine da fodere (scavare), da fabea (fossa) o da faba (fava).
Ovidio (Fasti, I, 606) dice che la gente Fabia fu detta Massima per i suoi meriti.
Nella tradizione i sette consolati consecutivi dei Fabii ( 485 a.C. - 478 a.C. ) e la guerra del Cremera con l'eccedio di trecento membri da parte dei Veienti.
In tempi storici Quinto Fabio Rulliano, eroe delle guerre sannitiche e quattro volte console, suo padre Marco Fabio Ambusto, tre volte console.
Quinto Fabio Massimo Verrucoso, detto il Temporeggiatore, famoso avversario di Annibale, fu console nel 217 a.C.
Quando la gens minacciava di estinguersi, Quinto Fabio Massimo, pretore del 180 a.C., adottò due figli: Lucio Emilio Paolo che prese il nome di Quinto Fabio Massimo Emiliano, e Cneo Servilio Cepione che si chiamò Quinto Fabio Massimo Serviliano e fu console nel 142 a.C.
Il ramo derivato da Quinto Fabio Massimo Serviliano si estinse presto, all'altro appartennero tre consoli di età imperiale: Paolo Fabio Massimo (console nell' 11 a.C. ), Africano Fabio Massimo ( 10 a.C. ) e Paolo Fabio Persico (34 d.C.).
Paolo Fabio Massimo, particolarmento noto per la sua cultura, fu amico di Augusto e si imparentò con lui sposando Marcia, nipote della madre di Augusto Azia.
Altre notizie:
  • A partire dalla metà del IV secolo a C. i Fabi ebbero per tre generazioni consecutive la carica di Principe del Senato.
  • L'unico Fabio superstite alla strade del Cremera è Quinto Fabio Vibulano, console nel 467 a.C., 465 a.C. e 462 a.C.
  • Consolati consecutivi: Quinto Fabio (485 a.C.), Cesone Fabio (484), Marco Fabio (483), Quinto Fabio (482), Cesone Fabio (481), Marco Fabio (480), Cesone Fabio (479).
  • L'episodio della battaglia sul Cremera raccontato dagli storici latini è evidentemente influenzato dalla descrizione che Erodoto aveva dato della battaglia delle Termopili il che ne rende dubbia la storicità almeno nei particolari.


    Riferimenti letteratura:
  • Diodoro Siculo - Biblioteca storica
  • Ovidio - Fasti
  • Livio - Storia di Roma
  • Aulo Gellio - Notti Attiche


    Vedi anche:
  • Cronologia dei magistrati romani




  • Indice sezione