Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Tespio



Re di Tespi, invitò Eracle, allora diciottenne perché liberasse il monte Citerone da un feroce leone.
Tespio ospitò Eracle per cinquanta giorni inviando da lui ogni notte una delle sue cinquanta figlie perché desiderava avere una discendenza di origine divina.
Secondo Apollodoro e Diodoro Siculo, Eracle nel buio pensava di giacere sempre con la stessa donna e le fecondò tutte.
In altre versioni l'eroe possedette le figlie di Tespio tutte nella stessa notte.
Igino riduce il numero a dodici.
Autori cristiani (p.es. Clemente Alessandrino) utilizzarono l'episodio per polemizzare contro l'immoralità dei miti pagani.


Riferimenti letteratura:
  • Diodoro Siculo - Biblioteca storica
  • Igino - Fabulae
  • Pseudo-Apollodoro - Biblioteca




  • Indice sezione