Google+
Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Fenici



Phoenicia map-es
Territorio dei Fenici
By Alvaro qc (Own work)
[CC-BY-3.0], via Wikimedia Commons
Antica popolazione di razza semitica, affine o corrispondente ai Cananei, abitatori della Palestina prima dell'immigrazione ebraica.
La denominazione proviene dal greco Phoinikes che significa rosso con riferimento alla porpora per tingere i tessuti che i Fenici producevano e commerciavano. Analogamente il nome Cananei, in lingua accadica Kinahunu significava rosso.
La fonte greca più antica che parli di Phoinikes sono i poemi omerici.
I Fenici si stanziarono sulla costa della Siria a nord del promontorio del Carmelo, ma il loro territorio era limitato ad est dalla catena del Libano e dai monti della Galilea, quindi piuttosto ristretto. Ciò li spinse a cercare sviluppo nella navigazione e nel commercio, fondando colonie ed empori commerciali nel Mediterraneo, fra cui Cartagine. Nel primo millennio a.C. i cedri del Libano erano esportati in Egitto, città fenicie come Sidone, Tiro, Ugarit, Aruab, Berito e Biblos acquistarono importanza per il commercio della porpora, del vetro, del legno di cedro, del vino, di armi e manufatti di metallo ed avorio. Non formarono mai uno stato unitario, ogni città era uno stato retto da un re. Ebbero il loro centro principale in Sidone dall'XI secolo a.C., poi in Tiro.
Soggetti agli Assiri poi ai Babilonesi, furono sopraffatti dagli Egiziani, dai Persiani ed infine da Alessandro Magno che nel 332 a.C. espugnò Sidone, Arado e Biblos. Da questa data la civiltà fenicia cominciò a decadere o comunque a confondersi con quella degli invasori e dei confinanti, a partire dalla lingua che venne progressivamente sostituita dal greco.
Più tardi i Romani aggiunsero la Fenicia alla provincia di Siria.

I Fenici parlavano una lingua semitica simile all'ebraico. Inventarono e diffusero l'alfabeto. Loro dio supremo era Baal, accanto al quale regnava Astarte, loro figlio era Melkart, dio della guerra.
L'arte imita modelli egiziani ed assiri, poi ellenici.

Nel primo millennio a.C. i Fenici, nelle loro esplorazioni si spinsero fino in Spagna e nell'Atlantico e fondarono alcune colonie sulla costa della Tunisia, la più importante delle quali fu Cartagine, nel Mediterraneo e Cadice oltre lo stretto di Gibilterra.



Riferimenti letteratura:
  • Pseudo-Apollodoro - Biblioteca
  • Diodoro Siculo - Biblioteca storica
  • Dione Cassio - Storia romana
  • Erodoto - Storie
  • Giuseppe Flavio - Antichità Giudaiche
  • Igino - Fabulae
  • Ditti Cretese - Storia della guerra troiana
  • Inni Omerici
  • Plinio il Vecchio - Storia Naturale




  • Indice sezione