4/vgF0McT6WBi1RPOKg40mK96lk1bJq1dTncfbVzjMYsVgdkLfU3L2ZoQ

Sunelweb
    
Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Riferimenti Genealogici

Genitori:
  • Crise

  • Criseide



    La giovane Astinome (chiamata Criseide nell'Iliade in quanto figlia di Crise, sacerdote di Apollo), moglie di Eezione re di Lirnesso nella Troade, catturata da Achille insieme a Briseide e ad altre donne, fu preda di guerra degli Achei durante il loro viaggio di andata a Troia.
    Toccò in sorte ad Agamennone. Il padre tentò di riscattarla ma, scacciato da Agamennone, invocò sul campo greco la maledizione di Apollo.
    Il dio mandò un'epidemia che non cessò finché, su indicazione di Calcante, Agamennone non rese Criseide al padre. In cambio di Criseide Agamennone pretese un'altra schiava di nome Ippodamia o Briseide che era stata assegnata da Achille, scatenando la famosa ira dell'eroe.
    Dopo la prigionia Criseide partorì Crise il Giovane.

    Criseide, con il nome di Criseida, è coprotagonista del poemetto Filostrato di Boccaccio ne quale è figlia di Calcante e vive una storia d'amore con Troilo figlio di Priamo ma in seguito lo tradisce con Diomede e Troilo, cercando la morte in battaglia, viene ucciso da Achille.

    Anche nella commedia Troilo e Cressida di Shakespeare Creseide (qui Cressida) è figlia di Calcante. Suo zio Pandaro le organizza un incontro con Troilo ma questo amore, come in Boccaccio, finisce quando la giovane viene consegnata al padre (che è passato ai Greci) e molto rapidamente cede alla corte di Diomede.


    Riferimenti letteratura:
  • Iliade
  • Platone - La Repubblica
  • Ovidio - Tristia
  • Ovidio - Rimedi d'amore
  • Igino: Fabulae
  • Ditti Cretese - Storia della guerra troiana
  • Strabone - Geografia
  • Boccaccio - Decameron
  • William Shakespeare - Troilo e Cressida



  • Indice sezione