Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 
Matrimoni - Unioni:
  • Licinia
  • Salonia
    Figli:
  • Marco Porcio Catone Liciniano
  • Marco Porcio Catone Saloniano
  • Marco Porcio Catone il Censore



    Marcus Porcius Cato
    Marco Porcio Catone detto il Censore
    By Dr. Manuel at de.wikipedia
    [Public domain],
    from Wikimedia Commons
    Piccolo proprietario romano, nato a Tuscolo (oggi Frascati) verso il 234 a.C. intraprese la carriera politica con l'appoggio della Gens Valeria. Combattente durante la seconda guerra punica partecipò in seguito alla guerra d'Oriente, di Spagna (dove fu governatore) e di Sardegna.
    Fu console nel 195 a.C. con Lucio Valerio Flacco.
    Il soprannome di Censore gli fu attribuito dopo la censura del 184 a.C., rimasta memorabile.
    Compose un'opera storica intitolata Origines, della quale non ci rimangono che pochi frammenti.
    Catone scrisse anche parecchi libri dedicati al figlio (Praecepta ad Filium), nella cui prefazione prendeva posizione contro la cultura greca, disprezzata e temuta.
    Nel libro dedicato all'agricoltura di questa opera riprese i precetti del cartaginese Magone.
    Catone fu uno dei maggiori oratori del suo tempo, tuttavia contestava l'idea che l'eloquenza si potesse apprendere dai maestri greci.
    Aulo Gellio ricorda l'orazione di Catone Ad milites contra Galba, pronunciata in appoggio a Lucio Emilio Paolo che, tornato nel 167 a.C. dalla guerra macedonica si vedeva ostacolare il trionfo da Galba per eccessi nella disciplina.
    Dalla sua prima moglie Licinia nacque Marco Porcio Catone Liciniano. Dalla seconda moglie Salonia ebbe Marco Porcio Catone Saloniano dal quale discese Marco Porcio Catone Uticense



    Riferimenti letteratura:
  • Cicerone - Dello Stato
  • Cicerone - Dell'Oratore
  • Cicerone - Dispute Tuscolane
  • Virgilio - Eneide
  • Dionigi di Alicarnasso - Storia di Roma Antica
  • Velleio Patercolo - Storia di Roma
  • Gaio Giulio Solino - Delle cose meravigliose del mondo
  • Agostino di Ippona - La città di Dio


    Vedi anche:
  • Cronologia dei magistrati romani



  • Indice sezione