Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Alcibiade



(Atene 450 a.C. - Melissa 404 a.C.).
Nipote di Pericle, capo politico in Atene. Dicono fosse dotato di grande sapienza, carisma e di particolare bellezza fisica. Nel 420 a.C. prese aperte posizioni antispartane e nel 415 caldeggiò la conquista di Siracusa, la maggiore fra le città siciliane. Convinti i suoi concittadini contro l'opposizione di Nicia ottenne il comando della spedizione insieme a Lamaco ed allo stesso Nicia.
Più tardi fu richiamato in patria per rispondere all'accusa di empietà e riparò presso i nemici di Atene, prima a Sparta poi in Asia mentre la spedizione siracusana si concludeva in un disastro. Per alcuni anni militò con gli spartani contro Atene, ma nel 411 a.C., con la mediazione del satrapo Tissaferne, tornò a schierarsi con gli Ateniesi ed ottenne il permesso di rientrare. Tornato in patria guidò la rivolta contro il governo oligarchico dei Quattrocento.
Nel 406 fu nuovamente sospettato quando un suo luogotenente si rese reponsabile della sconfitta di Nozio contro la flotta spartana.
Alcibiade rifugiò di nuovo in Asia e cercò di ritirarsi, ma fu assassinato in Anatolia per volontà dei suoi rivali.


Riferimenti letteratura:
  • Plutarco - Vite di Lisandro e Silla
  • Cicerone - Dell'Oratore



  • Indice sezione