Google+
Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Filippo V re di Macedonia



Filippo V re di Macedonia

237-179 a.C.
Figlio di Demetrio II Acero, nel 221 a.C. successe ad Antigono Dosone sul trono di Macedonia.
Combattè con successo contro la Lega Etolica con la quale giunse alla pace nel 217 a.C., quando venne a conoscenza delle vittorie dei Cartaginesi nella seconda guerra punica.
Nel 215 a.C. si alleò con Annibale che, dopo essere penetratro in Italia ed aver battuto i Romani sul Ticino, sulla Trebbia, sul Trasimeno ed a Canne, si era accampato a Capua.
I Romani reagirono dichiarando guerra a Filippo, fu la prima guerra macedonica.
Avendolo sconfitto, i Romani lo coinvolsero nella propria politica costringendolo a sostenere una guerra contro Pergamo e contro gli Etoli. Quando Roma vinse queste guerre Filippo, fra il 206 ed il 205 a.C. riuscì a concludere paci separate a lui più favorevoli, dopo di ché riprese le proprie mire sull'Illiria.
Nel 201 a.C. Pergamo e Rodi si allearono contro Filippo ed ottennero l'appoggio romano. Filippo resistette fino al 197 a.C. quando Tito Quinzio Flaminino lo sconfisse a Cinocefale annientando la sua potenza militare.
Perse tutti i domini in territorio greco ma mantenne il trono di Macedonia.
Si alleò quindi con Roma contro Antioco III dei Seleucidi ma le interferenze romane lo danneggiarono definitivamente e nonostante i suoi tentativi di rivendicazione perse gran parte dei possedimenti.
Gli intrighi dei Romani per far succedere a Filippo il figlio minore Demetrio, portarono all'assassinio di quest'ultimo per cui alla successione fu chiamato l'altro figlio, Perseo.


Riferimenti letteratura:
  • Livio - Storia di Roma
  • Polibio di Megalopoli - Storie


    Vedi anche:
  • Elenco dei re di Macedonia



  • Indice sezione