Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 
Matrimoni - Unioni:
  • Giunia Terzia
  • Gaio Cassio Longino



    Nacque a Roma fra l'87 e l'86 a.C ed appartenne alla gens Cassia. Sposò Giunia Terzia, detta Tertulla, figlia di Decimo Giunio Silano e sorellastra di Marco Giunio Bruto.
    Politicamente aderì al partito degli ottimati guidato da Catone Uticense. Militò contro i Parti sotto Marco Licinio Crasso e nel 49 a.C. fu nominato tribuno della plebe.
    Nello stesso anno partecipò alla guerra civile come comandante di forze navali di Pompeo riportò qualche vittoria in Sicilia sulle navi di Cesare ma la notizia della battaglia di Farsalo vanificò i suoi successi.
    Dopola guerra si riconciliò con Cesare ma nel 44 a.C. partecipò alla congiura che portò alla morte del dittatore. La reazione popolare e l'ostilità di Marco Antonio lo spinsero a fuggire da Roma con il cognato Marco Giunio Bruto, nonostante il senato avesse concesso in un primo momento l'impunità ai tirannicidi.
    Il 3 ottobre del 42 a.C. Bruto e Cassio si scontrarono a Filippi con Marco Antonio e Ottaviano e furono sconfitti. Durante la battaglia Cassio, credendo che Bruto fosse morto, si fece uccidere da uno schiavo. Quanto a Bruto fu catturato dagli uomini di Marco Antonio e si suicidò a sua volta.
    Giuseppe Flavio racconta che dopo la morte di Cesare, Cassio venne in Siria e Cecilio Basso, che si era impadronito di quella provincia con la forza, e Stazio Murco che era stato mandato contro Basso da Cesare passarono entrambi dalla sua parte.
    Cassio impose pesanti tributi ai Giudei ma Erode riuscì a conquistare la sua amicizia ed ottenere da Cassio il comando di un potente esercito.


    Riferimenti letteratura:
  • Cesare - La guerra civile
  • Ottaviano Augusto - Res Gestae
  • Cicerone - Filippiche
  • Velleio Patercolo - Storia romana
  • Giuseppe Flavio - Antichità Giudaiche
  • Aulo Gellio - Notti Attiche
  • Svetonio - Vite dei Cesari
  • Plutarco - Alessandro e Cesare
  • William Shakespeare - Giulio Cesare


    Vedi anche:
  • Cronologia dei magistrati romani




  • Indice sezione