4/vgF0McT6WBi1RPOKg40mK96lk1bJq1dTncfbVzjMYsVgdkLfU3L2ZoQ

Sunelweb
    
Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Briareo



Uno dei Centimani, figli di Gaia ed Urano (Esiodo - Teogonia), dotati di cento braccia e cinquanta teste.
Briareo era il nome con il quale lo chiamavano gli dei, mentre gli uomini lo chiamavano Aegaenon
Ovidio (Fasti III) ricorda che uccise il mostro (metà toro e metà rettile) del quale il destino stabiliva che chi ne avesse bruciato le viscere avrebbe sconfitto gli dei. Non riuscì però a bruciare le viscere del mostro che vennero sottratte da un nibbio inviato da Giove. Di qui l'origine della costellazione dello Sparviero.
E' citato nel XII canto del Purgatorio come esempio di superbia punita.


Riferimenti letteratura:
  • Esiodo - Teogonia
  • Ovidio - Fasti
  • Pseudo-Apollodoro - Biblioteca
  • Divina Commedia - Inferno
  • Divina Commedia - Purgatorio



  • Indice sezione