Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Iside



Nella religione egiziana è figlia di Geb (la Terra) e di Nut (il Cielo), sorella e sposa di Osiride.

I Greci la consideravano anche figlia di Ermes (equivalente a Thot) o di Prometeo, in entrambi i casi con riferimento alla sapienza.
Secondo una leggenda era venuta a Roma dall'Etiopia, aveva sposato Telegono e generato Epafo.
Era venerata come inventrice della vela e maestra di navigazione.

Diodoro Siculo racconta che Iside e Osiride erano considerati all'origine del "soffio vitale". La dea veniva spesso rappresentata con le corna (per indicare la luna oppure la vacca, simbolo di fertilità).
Con il figlio Horus sconfigge Seth, uccisore di Osiride, quindi recupera le parti del corpo dello sposo e le nasconde in altrettante statue di cera.
Più tardi resuscita Horus ucciso dai Titani.

In preparazione



Riferimenti letteratura:
  • Erodoto - Storie
  • Plutarco - Iside e Osiride
  • Diodoro Siculo - Biblioteca storica




  • Indice sezione