Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 
Figli:
  • Andro
  • Anio



    Figlio e sacerdote di Apollo, re dell'isola di Delo. Era nato da Reo figlia di Stafilo, a sua volta figlio di Dioniso. Successivamente Reo aveva sposato Zarace che era divenuto padre putativo di Anio.
    Amico di Anchise, era stato da questi consultato allo scoppiare della guerra di Troia. Da suo figlio Andro ebbe nome l'isola omonima.
    Nel terzo libro dell'Eneide, Enea racconta a Didone come Anio accogliesse benevolmente i reduci troiani transitati da Delo durante il loro viaggio.
    In un mito narrato da Igino (Fab. 247) un altro figlio di Anio di nome Tasio, andato a trovare il padre durante la notte, fu sbranato dai cani che non lo avevano riconosciuto. Per questo motivo i cani furono banditi da Delo.
    Una tradizione citata da Dionigi di Alicarnasso attribuiva ad Anio una figlia di nome Lavinia, indovina al seguito di Enea che fu la prima persona a morire di malattia nella nuova città che i Troiani andavano costruendo nel Lazio, città che prese da lei (e non dalla Lavinia figlia del re Latino) il nome di Lavinio.
    In un racconto presente in Licofrone, nelle Metamorfosi di Ovidio e nella Biblioteca di Apollodoro, Anio aveva anche tre figlie, Elais, Spermò e Enò (dette tutte insieme Enotropi) che avevano il potere di trasformare ciò che volevano rispettivamente in olio, grano e vino. Volendo sfruttare la loro facoltà per nutrire l'esercito greco, Agamennone le rapì e le portò prigioniere a Troia ma Dioniso le liberò trasformandole in colombe.


    Riferimenti letteratura:
  • Virgilio - Eneide
  • Dionigi di Alicarnasso - Storia di Roma Antica
  • Licofrone - Alessandra
  • Diodoro Siculo - Biblioteca storica
  • Pseudo-Apollodoro - Biblioteca
  • Ovidio - Metamorfosi



  • Indice sezione