4/vgF0McT6WBi1RPOKg40mK96lk1bJq1dTncfbVzjMYsVgdkLfU3L2ZoQ

Sunelweb
    
Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Riferimenti Genealogici

Genitori:
  • Afareo
  • Arene
    Fratelli e sorelle:
  • Ida
  • Piso
  • Afaridi
  • Linceo figlio di Afareo



    Argonauta, figlio di Afareo e di Arene, fratello di Ida e di Piso.
    Con Ida osò sfidare i Dioscuri Castore e Polluce. Personaggio dotato di vista eccezionale (il nome è accostabile a Lynx=lince), se ne ricordano episodi quali vedere entro il cavo di una quercia o scorgere fiumi sotterranei o anche vedere in profondità nel mare e nell'aria (Argonautiche orfiche 182) e attraverso nebbie o nuvole (es. Valerio Flacco I,467; Igino, Fabulae 14-12-13). La sua capacità di scorgere la luna nuova è attestata in Cleomede II,1 e citata da Plinio il Vecchio in HN. II,15.
    Apollonio Rodio (Argonautiche IV) narra che a Linceo sembrò di scorgere Eracle attraverso una distanza smisurata 'come quando un uomo vede, o crede di vedere, la luna al principio del mese'. Probabilmente a questa fonte si riferisce la citazione di Plinio.


    Riferimenti letteratura:
  • Pindaro - Nemee
  • Apollonio Rodio - Argonautiche
  • Igino - Fabulae
  • Pseudo-Apollodoro - Biblioteca
  • Licofrone - Alessandra



  • Indice sezione