Google+
Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 
Figli:
  • Jebosthos
  • Saul



    Primo re di Israele, scelto da Samuele, l'ultimo della serie dei Giudici, al quale il popolo aveva chiesto di designare un re per la sua successione.
    Quando fu unto da Samuele, Saul aveva circa trent'anni. Poiché non tutti erano soddisfatti della scelta Saul rifiutò di governare finché non avesse ottenuto il consenso unanime, consenso che ottenne sconfiggendo brillantemente gli Ammoniti.
    Samuele rinunciò al potere in favore di Saul ma mantenne le prerogative di sacerdote e profeta. Quando Saul non si ottenne alle disposizioni ricevute da Samuele, in particolare quando si dimostrò clemente con gli sconfitti Amaleciti, Samuele lo dichiarò non più gradito a Dio e lo informò che i suoi figli non avrebbero avuto il regno.
    Infatti Samuele designò, come successore di Saul, il giovane Davide, il quale per qualche tempo visse a corte.
    Quando Davide vinse Golia, Saul fu geloso del suo successo e costrinse Davide a fuggire.
    Questi contrasti interni incoraggiarono i Filistei che insidiarono nuovamente Israele. Nella guerra che seguì morì Gionata, figlio di Saul, e lo stesso Saul, gravemente ferito, si uccise per non cadere in mano al nemico.
    Aveva regnato per quaranta anni. Dopo di lui, come aveva predetto Samuele, il regno passò a Davide.

    Saul è citato nel XII canto del Purgatorio come esempio di superbia punita.


    Riferimenti letteratura:
  • Bibbia - Primo libro di Samuele
  • Bibbia - Secondo libro di Samuele
  • Giuseppe Flavio - Antichità Giudaiche
  • Giovanni Zonara - Storia del mondo
  • Divina Commedia - Purgatorio



  • Indice sezione