4/vgF0McT6WBi1RPOKg40mK96lk1bJq1dTncfbVzjMYsVgdkLfU3L2ZoQ

Sunelweb
    
Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 
Figli:
  • Salomone
  • Betsabea



    Artemisia Gentileschi - Bathsheba - WGA08558
    Betsabea - Artemisia Gentileschi
    [Public domain],
    attraverso Wikimedia Commons
    Betsabea figlia di Eliaim era la moglie di Uria, un hittita naturalizzato ebreo che viveva a Gerusalemme e militava nell'esercito di Davide.
    Un giorno il re Davide, passeggiando sulla terrazza della reggia, scorse casualmente Betsabea che prendeva il bagno nuda e se ne invaghì, la mandò a chiamare e si unì a lei.
    In quel periodo Davide aveva inviato il generale Ioab a combattere contro gli Ammoniti ed anche Uria si trovava al fronte.
    Quando Betsabea fece sapere a Davide di essere incinta il re escogitò un sistema per evitare che il flagrante adulterio fosse punito con la morte della donna: mandò a chiamare Uria, lo accolse gentilmente informandosi sulle sorti della guerra e lo esortò a riposare a casa sua contando che il soldato si unisse alla moglie giustificando così l'inattesa gravidanza.
    Ma Uria preferì dormire con i servi del re per lealtà verso i suoi compagni rimasti al fronte. Davide decise alora di farlo morire e fu Uria stesso latore inconsapevole dell'ordine che il re inviò a Ioab.
    Impiegato in un'azione temeraria, Uria venne ucciso dai nemici e trascorso il periodo di lutto Davide sposò Betsabea.
    Il profeta Nathan si presentò a Davide e gli raccontò il caso di un ricco che aveva commesso un sopruso ai danni di un povero privandolo della sua unica pecorella. Scandalizzato il re condannò duramente il comportamento del ricco ma Nathan lo accusò di essersi comportato nello stesso modo, lui che potendo avere qualsiasi donna aveva preso con la forza e con l'inganno la moglie e la vita di un suo fedele soldato.
    La punizione divina, annunciò Nathan sarebbe giunta molto presto ed infatti il bambino nato dall'adulterio si ammalò gravemente e morì dopo pochi giorni, il pentimento del re, le sue preghiere, i suoi digiuni non servirono a salvarlo.
    In seguito Betsabea partorì un altro figlio di Davide che ebbe nome Salomone.
    Salomone divenne il figlio preferito di Davide che promise a Betsabea di nominarlo suo successore ma quando il re fu divenuto molto anziano il suo figlio maggiore Adonia, contando di ereditare il trono, prese a offrire banchetti, tessere alleanze politiche e a comportarsi da futuro regnante.
    Consigliata da Nathan, Betsabea fece presente al marito questo comportamento di Adonia e Davide, confermando la sua promessa, per evitare lotte di successione cedette il potere a Salomone mentre era ancora in vita.
    Dopo la morte di Davide Adonia chiese a Betsabea di intercedere per lui presso Salomone e consentirgli di sposare una condubina di Davide di nome Abisag, ma Salomone sospettò che si trattasse di un pretesto per accampare nuove pretese al trono (la legge prevedeva che le concubine di un re andassero al suo successore) e lo fece giustiziare.


    Riferimenti letteratura:
  • Bibbia - Primo libro dei Re
  • Bibbia - Primo libro di Samuele
  • Giuseppe Flavio - Antichità Giudaiche
  • Giovanni Zonara - Storia del mondo
  • Francesco Cassini da Perinaldo - Storia di Gerusalemme



  • Indice sezione