Google+
Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Riferimenti Genealogici

Genitori:
  • Eolo - eroe
  • Enarete
    Fratelli e sorelle:
  • Canace
  • Creteo
  • Atamante
  • Salmoneo
  • Calice
  • Alcione
  • Magnete
  • Deione
  • Periere
  • Pisidice
  • Perimede
  • Sisifo



    Un figlio di Eolo, re dei venti, oppure dell'eroe Eolo e di Enarete.
    Avo di Bellerofonte.
    Al pari di Issione e di Tantalo è fra i mortali esemplarmente puniti per le loro colpe. Fu celebrato quale fondatore di Corinto, la più ricca città commerciale della Grecia antica.
    Avido di denaro e scaltro truffatore (fin dall'Iliade è celebrato come 'il più furbo degli uomini').
    Con uno stratagemma aveva tenuto in scacco Thanatos e Ades.
    Fu condannato ad issare per una lunga erta una pietra pesantissima che ricade ogni volta che Sisifo giunge in cima, rinnovando il supplizio.


    (da Igino - Fabulae)
    Sisifo odiava il fratello Salmoneo e chiese all'oracolo di Apollo come eliminare il suo nemico. L'oracolo gli consigliò di sposare Tiro, figlia di Salmoneo: i loro figli avrebbero ucciso il nonno. Ma Tiro, venuta a conoscenza della sentenza, eliminò i propri figli.
    Il racconto di Igino è lacunoso e difforme dalla versione canonica del mito.


    Riferimenti letteratura:
  • Pindaro - Olimpiche
  • Igino - Fabulae
  • Seneca - Ercole Furioso
  • Pseudo-Apollodoro - Biblioteca




  • Indice sezione