4/vgF0McT6WBi1RPOKg40mK96lk1bJq1dTncfbVzjMYsVgdkLfU3L2ZoQ

Sunelweb
    
Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Leonardo Bruni



Leonardo Bruni, detto anche Leonardo Aretino, nacque in Arezzo nel 1370.
Durante la gioventù fu coinvolto con la famiglia nelle lotte politiche della sua città e, catturato da fuoriusciti ghibellini, fu trattenutoi per un periodo in prigionia nel castello di Quarate.
Dopo questa esperienza si trasferì a Firenze dove studiò con Giovanni da Ravenna la giurisprudenza e i classici ed imparò il greco alla scuola del celebre Emanuele Crisolora. Furono suoi amici Coluccio Salutati, Poggio Bracciolini ed altri noti umanisti.
Nel 1406 Leonardo fu nominato segretario pontificio da Innocenzo VII e conservò la carica sotto Gregorio XII e Alessandro V.
Nel 1414 accompagnò l'antipapa Giovanni XXIII al concilio di Costanza Giovanni XXIII fu deposto ed imprigionato e il Bruni si stabilì definitivamente a Firenze.
Nel 1426 fu ambasciatore presso il papa Martino V e nel 1427 fu nominato cancelliere di Firenze.
Morì a Firenze nel 1444 e fu sepolto in Santa Croce. Bernardo Rossellino realizzò il suo monumento funebre.

Opere.
- De primo Bello Punico
- Historiae Florentini Populi libri XII
- Rerum suo tempore gestarum commentaria

Bruni fu inoltre traduttore di Demostene, Eschine, Plutarco, Senofonte, Platone, Aristotele ed altri autori.


Indice sezione