Google+
Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Riferimenti Genealogici

Genitori:
  • Zeus

  • Fratelli e sorelle:
  • Eracle
  • Arcade
  • Euterpe
  • Ermes
  • Elena
  • Ilitia
  • Pelasgo
  • Argo
  • Eaco
  • Urania
  • Tersicore
  • Talia
  • Polimnia
  • Erato
  • Clio
  • Calliope
  • Melpomene
  • Apollo
  • Dioniso
  • Sarpedonte
  • Artemide - Diana - Ecate
  • Minosse
  • Persefone - Prosepina
  • Radamanto
  • Dardano
  • Astrea
  • Perseo
  • Anfione
  • Efesto
  • Tantalo
  • Zeto
  • Ebe
  • Atena



    Athena with owl Louvre
    Statua di Atena con la civetta
    Parigi, Louvre
    Nella mitologia greca è signora di quanto riguarda la guerra insieme ad Ares. In contrapposizione con questi, nato dalla sola Era, Atena nasce dalla testa di Zeus, dove è stata concepita quando il padre ha divorato Metis, che avrebbe dovuto partorire un figlio più potente di lui. Nasce grazie ad un colpo d'ascia di Efesto e viene al mondo già armata.
    In altre fonti si parla di Atena figlia del gigante Pallante, del ciclope Bronteo, o del ciclope Itone. Si dice che fu educata da Tritone.
    Atena Parthenos è divinità femminile caratterizzata da una rigorosa verginità mentre Ares è spesso impegnato in rapporti amorosi ed in violenze carnali. Mentre Ares rappresenta la guerra come furore, eroismo, brutalità, Atena è dea della guerra come aspetto della vita della polis. Atena Promachos è raffigurata con la divisa degli olpiti. La sua corazza è l'Egida, al cui centro la testa della Gorgone pietrifica chiunque la guardi.
    Grazie all'egida, Atena sconfigge i Giganti in rivolta ristabilendo l'ordine nell'Olimpo.
    Patrona degli stati e delle città concede alla città di Atene di prendere il suo nome.
    E' protettrice delle industrie umane e del lavoro femminile (lana, filatura, ecc.).
    Nella leggenda inventa il flauto ma quando prova a suonarlo vede che il gonfiamento delle guance la imbruttisce e se ne libera, lo raccoglie Marsia che poi sfiderà musicalmente Apollo con tristi conseguenze.
    E' anche divinità preposta a numerose attività umane: è protettrice dei falegnami, signora dei carri e delle navi, patrona dei tessitori e dei vasai. Come protettrice dei falegnami assiste Tekton, costruttore della nave usata da Paride per rapire Elena, e Danao, artefice della prima nave, sarebbe inoltre secondo una tradizione, sempre Atena - e non Demetra - ad inventare l'aratro. Presiede alla costruzione della nave Argo scegliendo personalmente gli alberi da utilizzare.
    Come tessitrice fabbrica il proprio peplo e quello di Era, insegna l'arte a Pandora ed alle donne dei Feaci e punisce l'antagonismo di Aracne.
    Numerosi i suoi epiteti: Pronoia (provvidenza), Aglauro (il lato oscuro della dea), Pandroso (il lato luminoso collegato con l'ulivo), Gorgopide (per il volto della Gorgone sulla corazza), Ellotide (colei che ha la faccia larga), Glaukopis (dagli occhi di gufo).
    I Romani identificarono Atena con Minerva, nome di probabile provenienza etrusca.
    Essendo nata dal cervello di Giove rappresenta l'intelligenza, la conoscenza e la prudenza. Nella religione romana forma con Giove e Giunone la Triade Capitolina.

    Nelle Dionisiache di Nonno di Panopoli è Atena ad assistere ed istruire Cadmo nella fondazione di Tebe: egli dovrà uccidere il serpente sacro ad Ares che custodiva il sito e seminare i suoi denti per farne nascere gli Sparti.
    Secondo Diodoro Siculo Atena veniva identificata con la dea egiziana Neith

    Atena nell'Iliade:
    Atena, come Era, si mostra favorevole agli Achei: entrambe le dee sono offese per la scelta di Paride che nel suo giudizio ha favorito Afrodite.Nel primo canto interviene per trattenere Achille in procinto di aggredire Agamennone durante la discussione a proposito di Briseide. La dea si manifesta al solo Achille e lo invita a limitarsi allo scontro verbale promettendogli più importanti glorie future.



    Altri riferimenti letterari:
  • Iliade
  • Odissea
  • Inni Omerici
  • Esiodo - Teogonia
  • Pseudo Esiodo - Lo scudo di Eracle
  • Pindaro - Olimpiche
  • Pindaro - Pitiche
  • Eschilo - Eumenidi
  • Sofocle - Aiace
  • Euripide - Ifigenia in Tauride
  • Euripide - Ione
  • Euripide - Supplici
  • Euripide - Reso
  • Euripide - Elena
  • Euripide - Troiane
  • Apollonio Rodio - Argonautiche
  • Igino - Fabulae
  • Luciano di Samosata - Dialoghi marini, degli dei e delle cortigiane
  • Diodoro Siculo - Biblioteca storica
  • Ovidio - Metamorfosi
  • Ovidio - Fasti
  • Pseudo-Apollodoro - Biblioteca
  • Pausania - Descrizione della Grecia
  • Nonno di Panopoli - Dionisiache



  • Indice sezione