Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Erberto II di Vermandois



Discendente diretto di Carlo Magno tramite il nonno Bernardo re d'Italia accecato da Ludovico il Pio nell'818, oltre al Vermandois possedeva le contee di Melun e Chateau-Thieny e forse anche quella di Meaux. Imprigionando con un'imboscata Carlo il Semplice riuscì a condizionare per qualche tempo la politica di re Rodolfo alla cui morte entrò in opposizione con Ugo il Grande. Quando nel 938 Ludovico invase la Lotaringia, Erberto si alleò con Ugo il Grande contro di lui. I due invasero Reims, destituirono l'arcivescovo Arnaud, sostenitore di Ludovico, insediando al suo posto Ugo, figlio di Erberto, e chiesero al re tedesco Ottone di intervenire in Francia. Ottone intervenne ma nel 942 si riconciliò con Ludovico.

Erberto morì nel 943.

Rodolfo il Glabro (Storie Libro I, 5) narra dell'inganno teso da Erberto a Carlo il Semplice e di come abbia eluso i sospetti del re convincendolo a visitare il suo palazzo per poi farlo prigioniero per il resto della vita.


Riferimenti letteratura:
  • Rodolfo il Glabro - Storie




  • Indice sezione