4/vgF0McT6WBi1RPOKg40mK96lk1bJq1dTncfbVzjMYsVgdkLfU3L2ZoQ

Sunelweb
    
Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Paolo Diacono



720-799
Storico longobardo, diacono di Aquileia, dal 776 vissuto alla corte di Carlo Magno, scrisse la Historia Romana a continuazione di Eutropio e dal 787 la Historia Longobardorum, la fonte più importante disponibile per la conoscenza della storia dei Longobardi.
Scrisse anche una sintesi di De verborum significatione di Sesto Pompeo Festo che a sua volta aveva riassunto l'opera di Verrio Flacco, la sintesi di Paolo Diacono è particolarmente importante in quanto compensa in buona parte le numerose lacune del testo di Festo pervenutoci.
Nato a Cividale, ebbe rapporti con la corte dei duchi friulani, poi con la reggia di Pavia.
Dopo la sconfitta di Desiderio, Paolo visse per un periodo alla corte di Carlo Magno dove operò come insegnante di grammatica e si adoperò per far liberare il fratello detenuto dai Franchi per aver partecipato ad una ribellione in Friuli.

Studiò il greco ed insegnò il latino, divenne monaco a Montecassino.


Riferimenti letteratura:
  • Paolo Diacono - Storia dei Longobardi
  • Ludovico Antonio Muratori - Annali d'Italia dal principio dell'era volgare




  • Indice sezione