4/vgF0McT6WBi1RPOKg40mK96lk1bJq1dTncfbVzjMYsVgdkLfU3L2ZoQ

Sunelweb
    
Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Riferimenti Genealogici

Genitori:
  • Poseidone
  • Anfitrite
    Fratelli e sorelle:
  • Ippotoo
  • Belo
  • Cercione
  • Polifemo
  • Nausitoo
  • Pelia
  • Eumolpo
  • Neleo
  • Evadne
  • Agenore
  • Anceo
  • Megareo
  • Attore
  • Feace
  • Beoto
  • Eolo
  • Leuconoe
  • Irieo
  • Irieo
  • Ditti
  • Periclimeno
  • Cicno
  • Aspledone
  • Etusa
  • Abante
  • Lamia
  • Euripilo
  • Iperenore
  • Tritone



    In origine divinità marina, figlio di Posidone e Anfitrite. Si suppose poi l'esistenza di molti tritoni, divinità minori del mare, che placavano le tempeste al suono della buccina.
    Veniva raffigurato con il corpo umano ed una o due code di pesce in luogo delle gambe.
    Nel primo libro dell'Eneide aiuta, con la nereide Cimotoe, Enea e i suoi compagni a raggiungere la costa cartaginese nel corso della tempesta provocata da Eolo per volontà di Giunone.
    Nelle Metamorfosi di Ovidio viene incaricato da Posidone di richiamare le acque dopo il diluvio voluto da Giove.
    Atena fu allevata da Tritone e fu compagna della figlia di lui Pallade. Una volta mentre lottavano per gioco Atena uccise involontariamente Pallade e in segno di lutto assunse il nome di lei fra i suoi appellativi e dedicò una statua alla giovane, il Palladio.
    Secondo una tarda leggenda libica Tritone era il dio della Palude Tritonia (o Lago Tridonide) in Libia, Secondo questo mito la personificazione della palude stessa generava Atena unendosi a Poseidone. (Pausania I, XIV).


    Riferimenti letteratura:
  • Esiodo - Teogonia
  • Apollonio Rodio - Argonautiche
  • Virgilio - Eneide
  • Ovidio - Metamorfosi
  • Pseudo-Apollodoro - Biblioteca
  • Pausania - Descrizione della Grecia
  • Luciano di Samosata - Dialoghi marini, degli dei e delle cortigiane



  • Indice sezione