Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Berengario I duca del Friuli



Nacque forse in Friuli intorno all'850 da Eberardo, conte-duca-marchese del Friuli e da Gisella, figlia di Ludovico il Pio e sorella di Carlo il Calvo, re della Francia Occidentale.
Succedendo nell'863 o 864 nei possedimenti paterni che si trovavano nei regni di Carlo il Calvo e di Lotario II (nei pressi di Lilla e di Liegi) divenne nell'874 (alla morte del fratello maggiore Unroch) marchese del Friuli.
Alla morte di Ludovico II nell'875, Berengario si schierò contro Carlo il Calvo appoggiando Carlomanno, figlio di Ludovico il Germanico.
Successivamente si avvicinò al nuovo imperatore Carlo il Grosso a cui si mantenne fedele fino all'887, anno in cui l'imperatore fu deposto.
Tra la fine dell'887 e l'inizio dell'888 fu eletto e poi incoronato a Pavia re di Italia.
Sconfitto dal feudatario rivale Guido da Spoleto, Berengario per contrastarne l'elezione al titolo regio riconobbe ad Arnolfo, re di Germania, il dominio sull'Italia, ottenendo in cambio la conferma del proprio titolo, ma solo nell'894, alla morte di Guido da Spoleto, potè riprendere possesso di Pavia, capitale del regno italico.
Alla morte di Arnolfo Berengario si candidò al titolo imperiale contro Ludovico di Provenza. Dopo il 905 lo scontro si risolse a suo favore e nel 915 fu incoronato imperatore dall'arcivescovo di Ravenna, ma subito dopo l'incoronazione una congiura gli oppose Rodolfo II di Borgogna che nel 923 lo sconfisse a Fiorenzuola d'Adda.
Pochi mesi dopo, nell'aprile 924, veniva assassinato a Verona da un certo Flamberto, piccolo vassallo locale a capo di una congiura contro l'imperatore.


Vedi anche:
  • Re di Italia nel periodo feudale
  • Sacro Romano Impero



  • Indice sezione