Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Vandali



Popolazione germanica di origine scandinava, nel III secolo a.C. migrarono nello Jutland per trasferirsi poi progressivamente in Germania Orientale ed in Polonia. Nel III secolo d.C. il gruppo vandalo degli Hasdingi, stanziato in Polonia, venne sconfitto da Aureliano mentre quello dei Silingi si stabiliva in Germania lungo il fiume Meno.
Agli inizi del quinto secolo, sotto la pressione degli Unni, entrambi i gruppi tentarono di penetrare nei domini romani lungo la frontiera del Reno ma la resistenza dei Goti li fece desistere e procedere verso la Spagna. Qui furono compressi dal sopraggiungere dei Visigoti nella sola Andalusia finchè nel 429 d.C., con il re Genserico, non mossero alla conquista delle province romane in Africa, conquista che completarono nel decennio successivo.
Nel 455 d.C. saccheggiarono Roma, quindi conquistarono la Sicilia che cedettero nel 480 ad Odoacre dietro versamento di un tributo.
Il regno dei Vandali venne definitivamente annientato da Giustiniano nel 534 d.C.
Paolo Diacono, che attinge a fonti orali e tradizioni nordiche, racconta di un antico conflitto fra i Vandali ed i Winnili (che poi divennero i Longobardi) per il possesso di una regione sulla costa baltica, evento che è stato collocato intorno al 100 a.C.

Elenco dei re dei Vandali:
Gunderico
Genserico
Unerico
Guntemondo
Trasamondo
Ilderico
Gelimero



Riferimenti letteratura:
  • Plinio il Vecchio - Storia Naturale
  • Paolo Diacono - Storia dei Longobardi
  • Ludovico Antonio Muratori - Annali d'Italia dal principio dell'era volgare



  • Indice sezione