4/vgF0McT6WBi1RPOKg40mK96lk1bJq1dTncfbVzjMYsVgdkLfU3L2ZoQ

Sunelweb
    
Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Concilio di Calcedonia



Quarto concilio ecumenico cristiano convocato dall'imperatore d'Oriente Marciano, decise sulle dispute teologiche sulla natura del Cristo e sulle deliberazioni del secondo concilio di Efeso (449) nel quale
l'achimandrita di Costantinopoli Eutiche aveva imposto le sue tesi monofisite facendo respingere la lettera di Leone I contro di lui, senza che i vescovi presenti la leggessero.
Il Concilio condannò il 'Sinodo del Brigantaggio (latrocinium)' (Leone chiamò così gli Efesiani del 449), processò Eutiche ed il suo alleato Dioscoro (Patriarca di Alessandria) e trattò la questione dogmatica del Cristo stabilendo la formula di fede delle due nature unite ed inseparabili.
Nel 453 Leone I approvò le decisione del concilio a causa del canone 28 che conferiva al patriarcato di Costantinopoli diritti superiori a quelli di tutti gli altri patriarcati, equiparandolo a quello di Roma.


Indice sezione