Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 
Figli:
  • Diomede
  • Tideo



    Figlio del re Calidone, eroe eponimo di Tideia nell'Eubea, considerato il più valoroso dei 'Sette contro Tebe', fu ferito a morte da Melanippo che a sua volta fu ucciso da Anfiarao.
    Prima di morire Tideo si fece consegnare la testa del suo uccisore e, spaccato il cranio, divorò il cervello, disgustando così Atena che stava per donargli l'immortalità.
    Padre di Diomede, uno dei più famosi combattenti achei nella guerra di Troia.
    Agamennone ne ricorda le gesta in Iliade IV, 455 e seg. per spronare Diomede alla battaglia: racconta come Tideo sfidò e vinse da solo cinquanta guerrieri tebani di Eteocle.
    La Biblioteca di Apollodoro propone versioni alternative delle origini di Tideo: figlio di Gorga violentata dal padre Oineo, oppure figlio di Oineo e Peribea, oppure di Ippostrato e Peribea.
    Nella stessa opera viene esiliato da Calidone per aver ucciso Alcatoo, fratello di Oineo, oppure i figli di Mela o il fratello Olenia. Compare come pretendente di Elena e come vincitore nel pugilato nei giochi di Nemea.



    Riferimenti letteratura:
  • Iliade
  • Eschilo - Sette contro Tebe
  • Euripide - Supplici
  • Diodoro Siculo - Biblioteca storica
  • Igino - Fabulae
  • Pseudo-Apollodoro - Biblioteca
  • Vittorio Alfieri - Polinice


    Vedi anche:
  • Sette contro Tebe
  • Epigoni



  • Indice sezione