Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 
Matrimoni - Unioni:
  • Amata
    Figli:
  • Lavinia
  • Latino



    Il re del Lazio che accolse Enea.
    Tito Livio (I,1) riporta due diverse tradizioni: nella prima Latino ed Enea giunsero ad un trattato di amicizia dopo aver combattuto, nella seconda Latino avrebbe offerto spontaneamente ospitalità ad Enea ed ai profughi troiani.
    Enea sposò Lavinia, figlia di Latino e di sua moglie Amata, e le dedicò Lavinio, città da lui fondata.
    Esistevano molteplici versioni delle vicende e dell'origine del mitico re del Lazio. Virgilio, nel VII libro dell'Eneide, ne traccia la genealogia: era figlio di Fauno e della ninfa Marica, Fauno era figlio di Pico e questi era figlio di Saturno.
    Esiodo (Teogonia 1011 e seg). lo dice figlio di Circe e di Ulisse; Plutarco (Romolo I,2) ricorda una versione in cui Latino era figlio di Circe e di Telemaco, nonché padre di Romolo e Remo.
    Nell'Epitome delle Storie Filippiche di Pompeo Trogo composta da Marco Giuniano Giustino, Latino nasce da una figlia di Fauno violentata da Ercole.
    Un'altra versione presenta Latino come fondatore di Roma, alla quale avrebbe dato il nome della sorella Rome.
    Dionigi di Alicarnasso (I,72,2) cita la versione in cui Latino era padre di Leucaria, da questa e da Italo sarebbe nato un Romo, eponimo di Roma.
    In altri autori (Igino, Fab 127) lo si dice figlio di Telegono e Penelope.
    Dante lo pone fra gli Spiriti Magni nel Limbo


    Riferimenti letterari:
  • Esiodo - Teogonia
  • Dionisio di Alicarnasso - Storia di Roma antica
  • Igino - Fabulae
  • Virgilio - Eneide
  • Tito Livio - Storia di Roma
  • Ovidio - Fasti
  • Diodoro Siculo - Biblioteca storica
  • Giustino - Epitome delle Storie Filippiche Di Pompeo Trogo
  • Plutarco - Teseo e Romolo
  • Macrobio - Saturnali
  • Divina Commedia - Inferno



  • Indice sezione