Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Riferimenti Genealogici

Genitori:
  • Agenore
  • Telefassa o Argiope
    Fratelli e sorelle:
  • Cadmo
  • Taso
  • Fenice
  • Cilice
    Matrimoni - Unioni:
  • Asterio
  • Zeus
    Figli:
  • Minosse
  • Radamanto
  • Europa figlia di Agenore



    L'Enlèvement d'Europe Rubens
    Rubens, Rapimento di Europa
    Il nome Europa significa 'colei che ha gli occhi ampi' o 'il volto largo'.
    Figlia di Agenore, re della Fenicia e di Telefassia o, in altre versioni figlia di Oceano e di Teti o di Fenice e Perimede.
    Zeus si innamorò di lei vedendola giocare in un prato con le coetanee, secondo uno schema molto diffuso nei riti di rapimento (p. es. Persefone), in cui il prato fiorito è simbolo di fecondità, di erotismo e luogo marginale in cui la fanciulla compie il passaggio alla condizione di donna adulta e maritata.
    Per rapirla Zeus assunse le sembianze di un magnifico toro bianco che odorava di rose ed attraversò il mare fino a Creta con Europa sulla groppa.
    Giunti sull'isola Zeus riprese il proprio aspetto, da qui l'origine della costellazione del toro. Dall'unione di Zeus con Europa nacquero Minosse, Radamanto e Sarpedonte (ma in alcune versioni Sarpedonte è figlio di Zeus e Laodamia).
    Si raccontava che Europa si fosse sposata a Creta con un re di nome Asterione o Asterion, vale a dire con il 're delle stelle'. Il dio-toro dei Cretesi portava questo nome.
    Alla ricerca di Europa rapita Agenore mandò i figli maschi Fenice, Cilice e Cadmo. Telefassia, madre di Europa, seguì Cadmo, morì in Tracia e fu ivi sepolta dal figlio.
    Riferisce Pausania (III, 13) che secondo la poetessa Prassilla Europa aveva avuto da Zeus un figlio di nome Carneo, che fu educato da Apollo e da Latona. Questa, secondo il Periegeta, è una delle possibili spiegazioni del culto di Apollo Carneo.
    Nel settimo libro della sua opera Pausania, che qui cita il poeta Asio di Samo, riporta una tradizione secondo la quale Europa era figlia di Fenice e di Perimede figlia di Oineo, mentre nella tradizione canonica Fenice è fratello di Europa.
    Nella pittura vascolare spesso Europa è raffigurata sul dorso del toro a volte con le ali o con un pesce o un fiore in mano. Suoi attributi sono anche tralci di vite, un cerchio o una collana o una lancia, tutti doni di Zeus


    Riferimenti letteratura:
  • Erodoto - Storie
  • Ovidio - Fasti
  • Ovidio - Metamorfosi
  • Luciano di Samosata - Dialoghi marini, degli dei e delle cortigiane
  • Pausania - Descrizione della Grecia
  • Igino - Fabulae
  • Diodoro Siculo - Biblioteca storica
  • Ditti Cretese - Storia della guerra troiana
  • Pseudo-Apollodoro - Biblioteca
  • Nonno di Panopoli - Dionisiache


    Vedi anche:
  • Le leggende di Tebe




  • Indice sezione