Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Mezenzio



Tiranno di Cere, città etrusca. Si alleò con i Rutuli per combattere i profughi troiani di Enea, che si erano stabiliti nel Lazio con l'assenso del re Latino. Viene ucciso in duello da Enea.
Nell'ottavo libro dell'Eneide (versi 482 sgg) Mezenzio viene descritto da Evandro ad Enea come un despota particolarmente perverso. Aveva addirittura l'abitudine di legare prigionieri vivi a cadaveri lasciandoli morire a contatto con la putrefazione. Questa terribile usanza è citata anche in un frammento ciceroniano e pare fosse costume dei pirati etruschi.


Riferimenti letteratura:
  • Tito Livio - Storia di Roma
  • Virgilio - Eneide
  • Ovidio - Fasti
  • Dionigi di Alicarnasso - Storia di Roma Antica




  • Indice sezione