4/vgF0McT6WBi1RPOKg40mK96lk1bJq1dTncfbVzjMYsVgdkLfU3L2ZoQ

Sunelweb
    
Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Romualdo I duca di Benevento



Figlio di Grimoaldo, il quale gli affidò il ducato nel 662 partendo con un esercito verso la Lombardia dove usurpò il trono longobardo ai danni di Godeberto e Perctarit, figli di Ariperto I.
Nel 663 l'imperatore di Bisanzio Costante II, sbarcato a Taranto, attaccò il Beneventano conquistando alcune città del ducato. Romualdo I chiese aiuto al padre opponendo nel frattempo una valida resistenza ai Bizantini. Quando Costante II fu informato dell'avvicinarsi dell'esercito di Grimoaldo, si affrettò a concludere la pace con Romualdo e a togliere l'assedio a Benevento per muovere verso Napoli. Giunto a Napoli, tuttavia, l'imperatore permise che un suo ufficiale di nome Saburro attaccasse di nuovo Benevento ma questa volta Romualdo I, forte degli aiuti nel frattempo ricevuti dal padre, ebbe rapidamente la meglio.
Romualdo sposò Teuderata, figlia di Lupo duca del Friuli, dalla quale ebbe tre figli: Grimoaldo, Gisulfo e Arechi.
Successivamente, aderendo ad un'iniziatica politica di Grimoaldo, Romualdo strinse rapporti di amicizia con i Bulgari, ad un contingente del quale assegò il territorio di Isernia.
Ampliò il territorio del ducato di Benevento conquistando Taranto e Brindisi. Morì nel 687, gli successe il figlio Grimoaldo II.


Riferimenti letteratura:
  • Paolo Diacono - Storia dei Longobardi


    Vedi anche:
  • Ducato Longobardo di Benevento




  • Indice sezione