Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Asdrubale Maior



Detto anche Asdrubale il Vecchio o Asdrubale il Bello, nato nel 270 a.C..
Si guadagnò la simpatia di Amilcare Barca che gli fece sposare una delle sue figlie. Secondo una diceria riportata da Livio, Amilcare ed Asdrubale avrebbero intrattenuto rapporti omosessuali, come previsto dai costumi ellenistici dei quali i Barcidi erano sostenitori.
Asdrubale seguì il suocero in Spagna durante la campagna di espansione cartaginese nella Penisola Iberica ed alla morte di Amilcare (228 a.C.) ebbe il comando dell'esercito per acclamazione.
Dedito alla politica più che alle cose militari, curò l'economia spagnola e consolidò il potere cartaginese nella penisola. Fondò una città che chiamò Nuova Cartagine (Cartagena) e ne fece la capitale.
Nel 226 a.C. stipulò con i Romani il "trattato dell'Ebro" che definiva il confine fra i territori iberici sottoposti a Roma e quelli sotto il dominio cartaginese.
Venne assassinato nel 221 a.C. dallo schiavo di un principe ispanico che aveva fatto giustiziare. L'esercito scelse allora per acclamazione di affidare il comando al giovane Annibale.


Riferimenti letteratura:
  • Polibio di Megalopoli - Storie
  • Livio - Storia di Roma


    Vedi anche:
  • Prontuario nomi cartaginesi




  • Indice sezione