Google+
Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Riferimenti Genealogici

Genitori:
  • Ilo
  • Euridice
    Fratelli e sorelle:
  • Temiste
    Figli:
  • Priamo
  • Etilla
  • Titone o Titono
  • Astioche
  • Esione
  • Clizio
  • Medesicasta
  • Laomedonte



    Si diceva che le mura di Troia fossero state costruite da Apollo e Posidone che si erano messi al servizio del re Laomedonte, figlio di Ilo, per saggiare la sua iniquità oppure per punizione avendo partecipato ad un complotto contro Zeus.
    Nel costruire le mura Apollo e Posidone presero con se l'eroe Eaco per evitare che le mura stesse, costruite da mani immortali, fossero per sempre inespugnabili, cosa che sarebbe stata contraria alle leggi del destino.
    Pieno di arroganza Laomedonte negò ai costruttori la ricompensa promessa, minacciando di farli imprigionare o di venderli come schiavi. I due dei si allontanarono da Troia pieni di rancore e Posidone mandò un mostro marino ad infestare la città, mentre Apollo la tormentava con una pestilenza. Un oracolo ordinò che al mostro marino fossero date in pasto alcune vergini troiane incatenate e così fu fatto.
    Quando toccò ad Esione, figlia di Laomedonte, giunsero a Troia Eracle e Telamone che si offrirono di salvare la giovane. Gli autori antichi collocavano variamente l'impresa di Eracle contro il mostro marino: durante il viaggio di Argo, oppure mentre si recava a combattere contro le Amazzoni.
    Ucciso il mostro, fu stabilito che Esione avrebbe seguito in patria i due eroi, e che essi avrebbero avuto anche i cavalli divini che Zeus aveva donato a Troo, in cambio del figlio Ganimede. Ma Laomedonte, di nuovo, non mantenne la promessa. Eracle, allora, costruì una flotta, assediò Troia ed uccise Laomedonte ed i suoi figli a colpi di frecce. Si salvò solo un figlio del re, Podarce, che fu preso prigioniero.
    Esione fu data in sposa a Telamone ed Eracle le concesse di liberare un prigioniero, ovviamente la giovane scelse il suo unico fratello superstite ma Eracle pretese un prezzo simbolico ed Esione pagò offrendo il proprio velo.
    Da allora Podarce fu chiamato Priamo (comprato) e poiché era stato il solo fra i figlio di Laomedonte a consigliare al padre di mantenere le promesse, ebbe il regno da Eracle.


    Riferimenti letteratura:
  • Ovidio - Metamorfosi
  • Igino - Fabulae
  • Diodoro Siculo - Biblioteca storica
  • Pseudo-Apollodoro - Biblioteca
  • Darete Frigio - Storia della rovina di Troia
  • Agostino di Ippona - La città di Dio



  • Indice sezione