4/vgF0McT6WBi1RPOKg40mK96lk1bJq1dTncfbVzjMYsVgdkLfU3L2ZoQ

Sunelweb
    
Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Riferimenti Genealogici

Genitori:
  • Federico II
  • Iolanda di Brienne
    Famiglia: Famiglia Hohenstaufen
    Fratelli e sorelle:
  • Manfredi d'Altavilla
  • Enzo
  • Enrico VII
  • Costanza di Staufen
  • Selvaggia di Staufen
  • Violante di Svevia
    Matrimoni - Unioni:
  • Elisabetta di Wittelsbach
    Figli:
  • Corradino di Svevia
  • Corrado IV



    Figlio dell'imperatore Federico II e di Jolanda di Brienne, nacque ad Andria il 25 aprile 1228. Morendo di parto alla sua nascita, la madre gli lasciò il titolo di Re di Gerusalemme.
    Visse in Italia fino al 1235, quando il fratellastro Enrico VII venne deposto e Corrado, trasferito in Germania, fu designato dal padre come suo successore, senza per altro che la nomina fosse confermata dagli elettori.
    Nel 1237 la dieta di Vienna lo nominò re di Germania ma Corrado non successe mai al padre nel titolo imperiale. Rimase in Germania, come rappresentante di Federico, da prima sotto alcuni tutori, poi governando autonomamente.
    Il 1 settembre 1246 sposò Elisabetta di Wittelsbach, figla di Ottone II duca di Baviera, consolidando l'alleanza degli Hohenstaufen con la casata della sposa. Dal matrimonio nacque Corradino.
    Nel 1250 Corrado, che era stato scomunicato dal papa Innocenzo IV e dichiarato decaduto, sconfisse Guglielmo d'Olanda che aveva preso il trono. Innocenzo IV non riconobbe il testamento di Federico II, morto nello stesso anno, che nominava Corrado suo successore al trono imperiale e l'anno successivo Corrado fu di nuovo sconfitto da Guglielmo d'Olanda.
    Egli decise allora di scendere in Italia per rivendicare il regno di Sicilia, al momento governato come reggente dal fratellastro Manfredi.
    Nel 1252 Corrado sbarcò in Sicilia unendosi a Manfredi e nel 1253 riuscì ad impadronirsi anche di Napoli.
    Negli ultimi tempi entrò in competizione con Manfredi al quale fece perdere tutti i feudi.
    Corrado IV morì di malaria il 21 maggio 1254 a Lavello (provincia di Potenza). Poichè Corradino, che era rimasto in Germania, era ancora un bambino, Manfredi continuò nella reggenza del regno di Sicilia.


    Vedi anche:
  • Sacro Romano Impero


    Riferimenti letteratura:
  • Ludovico Antonio Muratori - Annali d'Italia dal principio dell'era volgare



  • Indice sezione